Laurea in “umanità” cercasi

E chiudiamo per le ferie con una notizia sorprendente: all’Università Statale di Milano, facoltà di Medicina, si pensa di istituire la cattedra di Umanità… Certo suona strano che ai futuri medici sia necessario insegnare come rapportarsi con quella umanità sofferente che dovrebbe essere la ragione stessa della scelta di vita professionale.

Ma tant’è… ben sappiamo come vanno queste cose… Importante, invece, è iniziare a rendersi conto che indossare un camice bianco o verdolino, girare tra letti carichi di dolore e domande, aver superato esami e concorsi non basta… e non basta aver sfogliato tanti testi importanti se non si vede nell’altro un essere umano.

Anni fa una materia curriculare del corso per Infermieri Professionali era Etica… oggi non so se esista ancora. Ma so che non si potrà mai essere buoni medici o buoni infermieri (o come si chiamano) senza aver quella laurea in «umanità»…

Allo stesso tempo, però, mi ha colpito il fatto che sia necessario istituzionalizzare una materia la cui radice dovrebbe essere nell’anima, nella sensibilità e non nella cultura. Ma ben venga anche questo: e speriamo che siano tanti gli studenti a prendere il massimo dei voti… sarebbe un bel segnale per il futuro…

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments