In festa per san Giovanni Bosco

Gli eventi si svolgeranno il 30 e il 31 gennaio presso la Casa salesiana di Macerata

Il 2015 è stato un anno speciale per i Salesiani di Macerata. Il bicentenario della nascita di san Giovanni Bosco ha dato nuovo slancio alle attività dell’oratorio, il quale ha avuto la conferma, qualora fosse stata necessaria, di essere ancora un punto di riferimento per la città.

Gli anni difficili dello scorso decennio sembrano essere definitivamente alla spalle, dopo aver assistito alla dolorosa chiusura dello storico Istituto scolastico nel 2014. Tuttavia, la forte presenza educativa non ha subito pause: dagli appuntamenti del bicentenario (approfonditi su Emmaus grazie a una serie di speciali reportage dal titolo «Don Bosco e noi») hanno rafforzato il gruppo di educatori di don Flaviano D’Ercoli (leggi qui il suo messaggio in occasione della festa), da due anni direttore dell’Opera salesiana.

Se lo scorso anno i festeggiamenti in onore di don Bosco furono aperti dall’incontro pubblico «Macerata con i Salesiani tra desideri, speranze e opportunità», un modo per ripercorre, tappa dopo tappa, le fasi della presenza in città e l’importanza avuta nella formazione dei giovani, le iniziative del prossimo 31 gennaio (anniversario della “nascita al Cielo” del Santo, avvenuta a Torino nel 1888) saranno declinate nella musica e nello sport.

L'altare posto all'interno del Santuario della Basilica di Maria Ausiliatrice che contiene le spoglie di san Giovanni Bosco
L’altare posto all’interno di una cappella del Santuario della Basilica di Maria Ausiliatrice che contiene le spoglie di san Giovanni Bosco (Foto Agensir)

Si inizierà sabato 30, quando al Teatro Don Bosco avrà luogo il «Concerto per violino e pianoforte» della Scuola di Musica Don Bosco, a partire dalle ore 18, a cura di Lucia Mezzanotte, al violino, e di Seppo Varho, al pianoforte, con musiche di Beethoven, Elgar, Bazzini, Stravinsky e Smetana. Subito dopo, alle ore 21, le giovani voci dell’oratorio saranno impegnate nell’evento musicale «Cittadini per il mondo: apri gli occhi e il cuore!», tenendo così fede al motto «un oratorio senza musica è come un corpo senz’anima», ripetuto spesso dallo stesso don Bosco.

La Festa di san Giovanni Bosco continuerà poi nella giornata di domenica 31, dapprima con la Messa celebrata alle ore 11.30 e, successivamente, alle 12.30, con il pranzo comunitario. Il pomeriggio sarà caratterizzato dagli appuntamenti sportivi del format «Tag don Bosco», alla prima edizione. Le iscrizioni per il pranzo e il torneo dovranno pervenire entro il 24 gennaio.

L'ingresso della Casa salesiana di Macerata
L’ingresso della Casa salesiana di Macerata

Molte le gare da affrontare per ogni squadra partecipante e appartenente a uno dei gruppi della casa salesiana (scout, Compagnia del Savio, Robur e Scuola di musica): dal Calcio a 5 (maschile e femminile) al ping pong, dalla briscola al biliardino. Infine, durante lo svolgimento degli avvenimenti sportivi e prima delle premiazioni previste per le ore 18, non mancherà uno spazio per la riflessione e formazione dedicato ai genitori con l’incontro «La misericordia del Figlio» (ore 15).

Per maggiori informazioni e conoscere le attività dei Salesiani di Macerata è possibile visitare il sito www.salesianimacerata.it; mentre per iscriversi al pranzo e al torneo «Tag don Bosco» telefonare ai numeri 338 4697359 (don Salvatore) e 333 8475315 (Claudio).

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments