Sant’Antonio: il fascino equestre sulla città di Tolentino

Si è conslusa da poche ore la manifestazione rimandata domenica scorsa a causa del maltempo

Si è conclusa da poche ore la benedizione degli animali in occasione della festa di sant’Antonio, rinviata la scorsa settimana a causa del maltempo. Questa mattina (domenica 24 gennaio), infatti, come tutti gli anni, quasi centocinquanta cavalli di diverse razze e con diversi tipi di monta, con fantini e amazzoni che hanno indossato abiti tipici, divise, anche con calessi e carrozze oltre tanti altri animali come cani, gatti, galline, pappagalli, caprette, criceti e topolini, si sono dati appuntamento a Tolentino. Ospiti attesissimi, specie dai bambini, gli agenti a cavallo della Polizia di Stato della Questura di Roma e le Giacche Verdi.

A portare il saluto della Città a tutti i partecipanti il sindaco Giuseppe Pezzanesi e, a benedire gli animali, il parroco della Collegiata di San Francesco don Andrea Leonesi.

La tradizionale “Benedizione di Sant’Antonio” è stata organizzata dall’associazione Ippica Dilettantistica “I Cavalleggeri” di Tolentino con il patrocinio del Comune. Da citare, tra tutti i presenti, i gruppi “Passione Equestre di Belforte del Chienti” e “Il Villino equitazione”.

L’associazione Ippica Cavalleggeri, nata a Tolentino tra la fine degli anni Novanta e il 2000, è presieduta da Giammario Paparoni (divenuti recentemente nonno) conta oltre 30 soci tutti appassionati di equitazione. Prevalentemente svolge attività di passeggiate, trekking, promozione allo sport equestre, scuola di equitazione con istruttori federali di livello. Il grippo aderisce anche all’associazione Tolentino815, attraverso il gruppo storico a cavallo “2° Cavalleggeri”.

Tolentino: Benedizione Di Sant’Antonio

Flickr Album Gallery Powered By: Weblizar
Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments