Giorno della Memoria: agli Antichi Forni i documenti dell’orrore

La mostra è curata da Luca Cimarosa e resterà aperta fino al 3 febbrario

Foto AgenSir

Tra gli eventi in programma oggi, 27 gennaio, per il Giorno della Memoria, a Macerata, alle ore 16.30, presso la Galleria Antichi Forni, verrà inaugurata la mostra curata da Luca Cimarosa in collaborazione con il Comune, l’Università, l’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea, l’Anvcg (Associazione nazionale vittime civili di guerra) e l’Anmig (Associazione nazionale mutilati e invalidi di guerra).

anmig“Sono anni che studio e raccolgo fotografie, documentazione ed oggetti riguardanti l’incredibile tragedia dell’Olocausto – ha affermato lo stesso Cimarosa -, ho deciso di rendere pubblico quanto raccolto allo scopo di far ricordare e riflettere sugli orrori compiuti. Le foto agghiaccianti, provenienti dagli Stati Uniti d’America, dalla Gran Bretagna, dal Canada e dalla Polonia, sono tutte originali e sono state scattate sia da Organi Ufficiali Militari che da semplici soldati che hanno partecipato alla liberazione dei campi di sterminio, a titolo puramente personale. Oltre alla documentazione fotografica – ha concluso -, sono aggiunti una toccante lettera scritta da un ebreo internato ad Auschwitz e il famoso sapone Rif descritto da Simon Wiesenthal come prodotto con il cadavere degli ebrei”.

All’evento parteciperà il professor Angelo Ventrone, docente dell’Unimc. La mostra resterà aperta dal 27 gennaio al 3 febbraio, con i seguenti orari: ore 9.30/12.30 – 16.30/19.30.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments