Michele Antonelli campione italiano nella 50 chilometri di marcia

A Catania, il giovane dell'Atletica Recanati ha portato a casa anche il titolo (Under 23) con il tempo "3h56:57"

Un maceratese è il campione italiano assoluto nella 50 chilometri di marcia, la gara emblema dell’atletica leggera. La prestigiosa vittoria è arrivata a Catania da Michele Antonelli dell’Atletica Recanati che porta a casa anche il titolo Promesse (Under 23) con un probante “3h56:57”, migliorando di oltre 7′ il record personale ottenuto in ottobre ai Campionati Tedeschi di Andernach con 4h04’06”. Grazie ai sapienti consigli del Tecnico Specialista Nazionale Diego Cacchiarelli e il lavoro del team composto dai Fisioterapisti Andrea Cocchi e Massimo Moscatelli, oltre che dai dottori Barbara Rossi, Alessandro Marinelli e Mariano Avio, il giovane marciatore si sta sempre più imponendo sulla scena nazionale confermando di essere una delle speranze azzurre del tacco-punta (di seguito l’intervista concessa a Radio Nuova Macerata).

Alla quarta esperienza sulla distanza, con una seconda parte di gara più veloce della prima, senza nessuna ammonizione ed anzi col plauso dei giudici per il bel gesto tecnico, Michele ha sovvertito ogni pronostico. Dopo aver raggiunto, al 40° chilometro, il carabiniere Matteo Giupponi, costretto al ritiro per problemi di stomaco, Michele ha prodotto l’allungo decisivo al 44° km, guadagnando oltre 3′ nei confronti del sardo Andrea Agrusti ed oltre 11′ sul terzo classificato, il pugliese Gregorio Angelini. Questi i passaggi intermedi che hanno scandito la vittoria con la 27^ prestazione italiana di sempre, una delle migliori per la sua età: 5km/25:15 – 10km/49:59 – 15km/1h13:38 – 20km/1h37:11 – 25km/2h00:34 – 30km/2h23:36 – 35km/2h46:09 – 40km/3h09:36 – 45km/3h33:30 – 50km/3h56:57.

Nato il 23 maggio 1994 a Macerata, nella passata stagione Michele ha vestito ben tre maglie azzurre, sempre nella 20 km, debuttando a Podebrady nell’incontro internazionale a 13 nazioni, quindi, primo marchigiano di sempre, ha partecipato alla Coppa Europa a Murcia in Spagna, ed infine ha chiuso al nono posto agli Europei under 23 di Tallinn (Estonia). Nelle rassegne tricolori è salito quattro volte sul podio con l’argento promesse sia nella 20 km, firmando il record personale di 1h25:14, sia nella 50 km, al debutto con 4h16’21”, giugendo inoltre 3° Assoluto quindi altro bronzo nei 10.000 metri promesse su pista col nuovo record regionale di 43’07″78.

Sempre a Catania, ottimo test di allenamento per il compagno di tante ore di marcia, sui 25 km con il tempo di 2h00:36, per Alessandro Maltoni (Atl. Castelfidardo Criminesi), che ha come obiettivo la rassegna tricolore under 23 della 20 km in programma a Cassino il 20 marzo.

Ora, dopo un piccolo momento di sosta per recuperare e festeggiare la grande prova, per Michele un doppio appuntamento: lo studio per i prossimi esami che lo vedranno impegnato ad Urbino, frequentando con profitto la facoltà di Scienze Motorie, e lo stadio Helvia Recina per riprendere il consueto tran-tran con i 170 km settimanali per raggiungere ancora più importanti traguardi.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments