Dalla Regione 2 milioni di euro per il sociale: Servizi di sollievo, Vita indipendente e Sla

La Giunta della Regione Marche ha approvato tre delibere che finanziano, per il 2016, l’assistenza e i servizi a favore della salute mentale, della vita indipendente, dei malati di Sla (Sclerosi laterale amiotrofica). Complessivamente vengono stanziati 2 milioni e 60 mila euro che andranno a sostegno dei malati e delle famiglie che se ne fanno carico. Le deliberazioni dei servizi di sollievo e della vita indipendente sono state trasmesse al Consiglio delle autonomie locali per acquisire il previsto parere.

“Attraverso questi interventi – ha evidenziato il presidente Luca Ceriscioli – diamo attuazione alla programmazione regionale per quanto riguarda la reale integrazione delle politiche sanitarie con quelle sociali. Un percorso congiunto dove il sociale, insieme alla sanità, assicura interventi mirati alle persone affette da particolari patologie, fornendo contestualmente un sostegno alle loro famiglie”.

Il primo intervento assegna 1 milione e 80mila euro al progetto “Servizi sollievo”, rivolto alle persone con problemi di salute mentale. Alle famiglie viene offerta una rete di servizi territoriali sociali e sociosanitari, gestiti a livello di Ambito territoriale sociale.

Un secondo intervento proroga, con 600 mila euro, i Piani personalizzati di vita indipendente in favore delle persone con grave disabilità motoria. Alle persone interessate viene garantito il diritto all’autodeterminazione della propria esistenza, attraverso un’assistenza personale autogestita e l’assunzione di un collaboratore.

Il terzo provvedimento destina 380 mila euro di fondi regionali a favore dei 132 malati di Sla seguiti dal servizio sanitario regionale, tenendo presente le richieste presentate dall’Aisla (Associazione italiana sclerosi laterale amiotrofica) Marche.

A questi fondi si aggiungerà una quota nazionale dedicata pari quasi al doppio dello stanziamento regionale.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments