«Vigile amico»: riparte a Recanati l’iniziativa rivolta agli studenti

Le scuole impegnate con gli agenti della Polizia locale per la promozione della cultura sulla sicurezza stradale

Riparte nelle scuole recanatesi «Vigile amico» per la promozione della cultura sulla sicurezza stradale, che tanto successo ha riscosso negli scorsi anni tra bambini, insegnanti e genitori. Il progetto è un’iniziativa degli Agenti della Polizia Locale del Comune di Recanati, in collaborazione con l’assessore alle Culture e Pubblica Istruzione Rita Soccio, in accordo con i due Istituti Comprensivi «Badaloni» e «Gigli» e i dirigenti scolastici Giuseppe Carestia e Mario Prezio. «Vigile amico» è rivolto all’ultimo anno della scuola dell’infanzia ma, da quest’anno, si estende anche all’ultimo anno della Primaria.

«Educare fin dalla prima infanzia il bambino al rispetto delle regole, assume un significato fondamentale nel percorso di crescita del futuro cittadino – afferma Soccio – estendere questo tipo di attività anche all’ultimo anno della Primaria, grazie alla volontà dei nostri Agenti, rappresenta un’occasione per rafforzare questo tipo di comportamento consapevole e responsabile».

Le lezioni vengono svolte in orario scolastico dagli agenti della Polizia Locale sotto la supervisione del Comandante Luigi Baldassarri e del suo vice Danilo Doria. Il progetto, giunto al suo terzo anno di vita, è partito ufficialmente quest’oggi nella scuola dell’infanzia di via Camerano, per poi allargarsi a tutti gli altri plessi cittadini coinvolgendo più di 200 bambini. I maestri in divisa presenteranno le regole del buon comportamento in strada e non solo, dagli attraversamenti pedonali al rispetto del semaforo, dal corretto uso delle cinture di sicurezza ai mezzi di pronto soccorso e i numeri di emergenza.

Il progetto si concluderà, come ogni anno, con un’uscita in piazza Giacomo Leopardi e con la premiazione all’Aula Magna alla presenza del sindaco Francesco Fiordomo.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments