“Più de là che de qua”: la Compagnia “Fabiano Valenti” torna in scena a Treia

Venerdì 4 e sabato 5 marzo, alle ore 21.15, Fabio Macedoni darà ancora una volta vita al burbero Bartolomè

Il talento di un attore si dimostra per sottrazione, senza la diminutio del talento stesso. Un principio dal quale possono approfittarne sia la recitazione, che l’opera, così da rafforzare il legame culturale tra pubblico e autore. Non durerebbe così a lungo, altrimenti, il rapporto che ha la Compagnia «Fabiano Valenti» con gli spettatori. Un rinnovamento, se così può essere definito, che parte dalla regia, affidata a Francesco Facciolli, così da portare in scena a Treia, dopo il debutto nel novembre scorso, la commedia “Più de là che de qua”.

LOCANDINA PIU DE LA CHE DE QUA 2016Durante la presentazione del testo, avvenuta pochi giorni prima del debutto treiese, l’autore e attore Fabio Macedoni aveva la consapevolezza di chi sa di aver intrapreso una scommessa vincente, confermata poi dal numeroso pubblico accorso nelle tre serate programmate al Teatro Comunale della Città del Bracciale.

Ora, due nuovi appuntamenti per il pubblico: venerdì 4 e sabato 5 marzo, alle ore 21.15, Macedoni darà ancora una volta vita a Bartolomè, il protagonista, nel quale si riconoscono i tratti dell’avaro Arpagone di Molière: ricco, egoista ed egocentrico. Sempre malato, passa la sua esistenza seduto sulla sua enorme poltrona, con indosso la sua grande e lussuosa vestaglia da camera, circondato da servi, parenti e medici. Ripete a chiunque si rivolga a lui per chiedere qualcosa, per lo più denaro, che le sue condizioni di salute sono gravi, che insomma sta «più de là che de qua», un lamento che diventerà battuta ricorrente di tutta la commedia.

Tra i ringraziamenti della Compagnia “Fabiano Valenti”, per la volontà di affrontare sfide sempre nuove e impegnative, figurano Annalisa Del Monte e il patron di Infissi Design, Ivano Rustichelli, tra i primi a credere nella valenza del percorso intrapreso dal gruppo treiese.
IMG_1871

Per maggiori informazioni e prenotazioni, è possibile contattare il Teatro Service ai numeri 0733 205571 e 348 3417306.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments