Da settembre in atto le nuove tariffe per le mense scolastiche

Novità per le famiglie di Macerata che hanno figli nelle scuole dell’infanzia, elementari e medie e che usufruiscono del servizio mensa. È stato rivisto il costo del buono pasto che era rimasto invariato negli ultimi sette anni e la nuova tariffazione, in vigore dal prossimo anno scolastico, terrà presente la situazione Isee delle famiglie e prevede riduzioni per gli utenti con più figli.

Attualmente solo chi ha un reddito molto basso (con valore Isee inferiore a 7.500 euro) poteva richiedere una riduzione delle tariffe, ora invece i costi diventeranno progressivi e proporzionali alla capacità economica familiare dividendosi in ben 11 diverse fasce di reddito in modo da poter venire incontro alle famiglie più povere. Da settembre 2016, quindi, i redditi fino a 10.000 euro di Isee si troveranno a pagare il buono pasto in maniera inferiore al corrente anno scolastico, mentre all’ultima fascia prevista (oltre i 30.000 euro di Isee) verrà applicato un costo di 4 euro e 30 centesimi.

«Una scelta di giustizia e di vicinanza alle famiglie che hanno più bisogno» dichiara a tal proposito l’assessore al Bilancio Marco Caldarelli e commenta evidenziando l’impegno del Comune a favore di tutte le famiglie che utilizzano il servizio mensa: «Anche con la rimodulazione adottata dalla Giunta, il 70% del costo totale del servizio rimane a carico del Comune e anche la fascia di reddito più alta a cui si applica la tariffa massima paga in realtà una quota di molto inferiore al costo reale».

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments