di don Gianluca Merlini

La Diocesi di Macerata viene a conoscenza oggi di una grandissima perdita: il nostro caro Professor Pio Cartechini è tornato alla casa del Padre.
Persona sensibile, credente, esempio di fede. Illustre professore e accademico colto e sensibile, ha sempre impersonato ottimamente i ruoli che all’interno dei vari Enti, anche ecclesiali, sono stati da lui ricoperti con cariche istituzionali o accademiche.

Un professore di cui mi mancherà sicuramente la certa preparazione e una illuminata lungimiranza. Capace di un dialogo schietto ma sempre rispettoso, pronto ad aspettare quando l’interlocutore era riluttante ad andare oltre le proprie posizioni.
In Curia Vescovile ha ricoperto per molti decenni l’impegnativo incarico di Direttore dell’Archivio Storico. Da qualche mese aveva indicato i suoi successori e quanti riteneva in grado di proseguire il preziosissimo lavoro di riordino e studio che si realizza all’interno dell’Archivio.

Come Segretario Generale della Diocesi più volte ho avuto la possibilità di confrontarmi con lui su diverse tematiche attinenti l’archivio, l’archiviazione e la necessità di un ripensamento della collocazione dell’archivio della Diocesi. Mi spiace che ci abbia lasciato senza avere avuto l’opportunità di vedere con i suoi occhi quello che lui stesso da diverso tempo pensava: la creazione di un unico archivio storico diocesano con la disponibilità di una sala di lettura adeguata e di spazi idonei all’archiviazione della grande quantità di materiale dell’archivio.

Ora che è in Cielo sicuramente potrà seguire direttamente i lavori e ci potrà aiutare ancora di più nella realizzazione di questo suo progetto.
Caro Pio, da tutti noi della Curia, arrivederci in Paradiso!

Nota
Per molti anni Direttore dell’Archivio di Stato di Macerata era membro della Confraternita della SS.Trinità che regge la Basilica Santuario della Madonna della Misericordia.

Ispettore onorario per le Marche dal 1984, si è distinto nelle segnalazioni alla Soprintendenza archivistica per le Marche perché si provvedesse alla salvaguardia, al recupero e all’acquisizione di archivi storici. È stato a lungo presidente del Centro Studi Storici Maceratesi.

Il 2 gennaio 1995 era stato insignito dal Presidente della Repubblica della Medaglia d’argento ai benemeriti della cultura e dell’arte.

Il funerale avrà luogo domani, martedì 8 marzo, alle ore 15 nella parrocchia Sacro Cuore di Macerata (Via De Amicis).

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments