Regione Marche-Enel: efficienza operativa anche in caso di emergenza

Su proposta dell’assessore alla Protezione civile, Angelo Sciapichetti, la Giunta regionale ha approvato un apposito protocollo d’intesa

Su proposta dell’assessore alla Protezione civile, Angelo Sciapichetti, la Giunta regionale ha approvato un protocollo d’intesa tra Regione Marche e Enel spa per garantire efficienza operativa nei contesti emergenziali, affinché sia assicurata la continuità del servizio elettrico nel territorio regionale.

a18«Il protocollo – sottolinea Sciapichetti – prevede un gruppo di lavoro paritetico che opererà su tre aree d’interesse: ottimizzare il flusso di informazioni tra le parti, formazione congiunta ed esercitazioni comuni, facilitare il raccordo tra articolazione territoriali di Enel e del Servizio nazionale di protezione civile. L’accordo ha una durata di due anni e può essere rinnovato».

L’intesa si inserisce nelle previsioni della Legge regionale 32/2001, con cui la Regione Marche ha istituito il sistema regionale di protezione civile. Normativa che prevede, tra l’altro, ai fini del coordinamento degli interventi urgenti da parte della Regione, il ripristino delle normali condizioni di vita, anche mediante l’attivazione di interventi di assistenza e la riattivazione dei servizi pubblici e delle infrastrutture essenziali.

Il coordinamento delle attività è assicurato, in situazioni di emergenza, attraverso l’attivazione del Centro operativo regionale, presieduto dal Presidente della Giunta regionale. A tale attività partecipa anche Enel Spa per la gestione dei rischi che possano risultare pregiudizievoli per la continuità del servizio elettrico sul territorio regionale. Di qui l’opportunità del protocollo d’intesa Regione – Enel, nell’ottica di una adeguata tutela degli interessi fondamentali della collettività regionale

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments