Contrada Bura, si rinnova l’appuntamento con la “Passione di Cristo”

L’Associazione promotrice prende il nome da don Primo Minnoni, parroco che ideò la rappresentazione negli anni Sessanta

Anche nel 2016, si ripete il consueto appuntamento con la Sacra Rappresentazione Popolare della Passione di Cristo, sabato 19 marzo, alle ore 21, (con rinvio a domenica 20 marzo in caso di maltempo). La “Passione di Cristo” in contrada Bura di Tolentino costituisce un messaggio evangelico di forte coinvolgimento popolare, un messaggio di speranza e di fede volto a sottolineare l’atmosfera della Settimana Santa. Si tratta di una rappresentazione artistico-religiosa che narra l’evento centrale della fede cristiana, la morte e resurrezione di Gesù, con mezzi espressivi moderni i quali non ne alterano l’eterna percezione dell’animo umano, anzi la rafforzano rendendola ancor più viva ed attuale.

L’associazione “Don Primo Minnoni”, dal nome del parroco che ideò la rappresentazione negli anni Sessanta, ha ripreso la tradizione dell’amato sacerdote nel 2002 e questo è il dodicesimo anno consecutivo che ripropone la manifestazione. Grande consenso è stato espresso in questi anni dalla popolazione, oltreché da esponenti autorevoli dell’ambiente artistico e di quello ecclesiastico. Ogni anno l’Associazione promotrice affronta un notevole sforzo organizzativo e tecnico anche perché il tragitto si sviluppa per circa 1km, lungo il quale si muove una sorta di palcoscenico itinerante. Quasi 200 figuranti in costume, che l’impostazione della sacra rappresentazione presenta come veri e propri figuranti-narratori, risalgono il pendìo della collina e gli “spettatori”, seguendo la scena in movimento, sono loro stessi parte integrante della narrazione mentre accompagnano Gesù fino al Calvario ed esprimono, pur non recitando, tutta la loro emozione.

I membri dell'Associazione
I membri dell’Associazione col sindaco Pezzanesi

L’intima partecipazione degli spettatori è dovuta anche all’amichevole collaborazione di professionisti come Saverio Marconi (voce narrante), all’impostazione registica di Ada Borgiani, ai costumi di Carla Accoramboni, alle musiche di Aldo Passarini e ai volti prodigiosamente rappresentativi, pur se sconosciuti, dei figuranti che impersonano Gesù e Maria.

Dal febbraio 2010 la manifestazione è entrata a far parte di “Europassione per l’Italia”, mentre nel settembre dello stesso anno è iniziato un legame di amicizia e collaborazione con “La Passione” di Sordevolo, che ha una tradizione secolare tra le più importanti in Italia.

Un servizio gratuito di navette (a partire dalle ore 19.30) consentirà di raggiungere agevolmente la zona della rappresentazione.

I punti di raccolta sono: il parcheggio delle Terme di S. Lucia e la piazza dell’ex-Consorzio in via Roma al centro di Tolentino.

 

L’intervista fatta ad Ada Borgiani, da Radio Nuova Macerata

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments