“Otello” vince in Premio Campoamor e si prepara per lo Sferisterio di Macerata

La rappresentazione inaugurerà il cartellone il 22 luglio e vedrà per la prima volta sul palco del Mof Stuart Neill

Nella foto da sinistra Paco Azorín, Gregory Kunde, Oriol Aguilà e lo staff del Festival di Peralada

“Otello”, che andrà in scena allo Sferisterio la prossima estate, ottiene già i primi successi: la rappresentazione del Macerata Opera Festival, coprodotta con il Festival Castell de Peralada, in Spagna, ha ricevuto sabato sera, 19 marzo, il titolo di “Miglior produzione 2015 del Premio Campoamor”, prestigioso riconoscimento lirico della critica musicale spagnola.

Il regista Paco Azorín, che metterà in scena “Otello” anche allo Sferisterio, ha ritirato a Oviedo il premio insieme al direttore artistico del Festival di Peralada Oriol Aguilà, allo staff e a Gregory Kunde che, l’estate scorsa, ha interpretato il ruolo del protagonista. L’opera era stata diretta dal Riccardo Frizza, talentuoso Maestro di fama internazionale che tornerà a Macerata per dirigere l’opera verdiana.

“Otello” inaugurerà il cartellone il 22 luglio e vedrà per la prima volta allo Sferisterio Stuart Neill (nel ruolo del titolo) e Roberto Frontali (Jago), oltre al debutto di Jessica Nuccio come Desdemona. Il giovane e talentuoso tenore marchigiano Davide Giusti vestirà invece i panni di Cassio.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments