Richiedenti asilo: attivo il corso di formazione per gli operatori marchigiani

Il progetto è curato dall’Osservatorio sulle Diseguaglianze nella Salute dell’Ars Marche e della Prefettura di Ancona e concretizza uno degli impegni che la Regione Marche ha assunto nel «Protocollo di intesa per la realizzazione di interventi di accoglienza e di integrazione per fronteggiare il flusso di cittadini stranieri»

Foto Siciliani-Gennari/Sir

Attivo il corso di formazione regionale per operatori degli enti gestori che accolgono i richiedenti protezione internazionale. Il progetto è curato dall’Osservatorio sulle Diseguaglianze nella Salute dell’Ars Marche e della Prefettura di Ancona e concretizza uno degli impegni che la Regione Marche ha assunto nel «Protocollo di intesa per la realizzazione di interventi di accoglienza e di integrazione per fronteggiare il flusso di cittadini stranieri» sottoscritto dal presidente Luca Ceriscioli nel novembre scorso.

Diviso in tre edizioni di tre giorni ciascuna, il corso vede la partecipazione di oltre 90 operatori delle strutture di accoglienza presenti sul territorio. L’obiettivo generale è promuovere la tutela della salute e agevolare l’accesso ai servizi socio-sanitari per gruppi particolarmente vulnerabili della popolazione immigrata, in particolare richiedenti asilo, donne, donne con mutilazioni genitali femminili, minori, vittime di “tratta”, in un’ottica di tutela dei diritti e di equità.

I docenti – rappresentati oltre che da professionisti delle Istituzioni che hanno sottoscritto il «Protocollo di intesa», da esperti dell’Osservatorio sulle Diseguaglianze nella Salute, dell’Asur Marche, del Servizio Servizi Sociali, da mediatori interculturali e anche del Ministero dell’Interno/Sprar Centrale -, tratteranno i temi che in precedenti incontri con gli operatori degli enti gestori, i rappresentanti della Prefettura, gli operatori del Servizio Sanitario Regionale sono risultati più critici.

La formazione partecipata rappresenta infatti uno strumento strategico per la promozione e la tutela della salute della popolazione immigrata, in coerenza con i principi, gli obiettivi e le caratteristiche del sistema sanitario e delle professioni che lo animano.

I prossimi appuntamenti del corso saranno il 24 e 31 marzo e il 7 aprile. Per maggiori informazioni consultre il sito: ods.ars.marche.it

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments