La difesa dell’arte durante la Seconda guerra mondiale

Il 30 marzo, a Macerata, Paolucci, direttore dei Musei Vaticani, presenta l'opera di Dragoni e Paparello

Mercoledì 30 marzo, alle ore 16.30, presso l’Aula Magna dell’Università di Macerata, Antonio Paolucci, direttore dei Musei Vaticani, presenterà il volume “In difesa dell’arte. La protezione del patrimonio artistico delle Marche e dell’Umbria durante la Seconda guerra mondiale”, a cura di Patrizia Dragoni e Caterina Paparello ed edito da Edifir, all’interno della collana Le Voci del Museo. Il volume illustra, attraverso documentazione inedita, l’azione dei soprintendenti Achille Bertini Calosso, Pasquale Rotondi e Riccardo Pacini, ricostruendo altresì il ruolo svolto dal Kunstschuz, organo tedesco di tutela e dagli ufficiali americani della Monuments, Fine Art and Archives Sub-Commission nelle operazioni di tutela e di recupero delle opere trafugate. Interverranno anche Nadia Barrella, docente di Museologia alla Seconda Università degli Studi di Napoli e Giovanna Rotondi Terminiello, già soprintendente della Liguria e presidente del Premio Rotondi “Ai Salvatori dell’Arte”. Presenzieranno il rettore Ateneo maceratese Luigi Lacchè, il direttore del dipartimento di scienze della formazione, dei beni culturali e del turismo Michele Corsi, l’assessore alla cultura e al turismo della Regione Marche Moreno Pieroni e l’assessore alla cultura del Comune di Macerata Stefania Monteverde (clicca qui per il programma completo dell’evento).

30.03_LOCANDINA A4 2

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments