Si concluderà domenica 3 aprile, alle 18.30, la mostra «Bellezza della Misericordia», con le opere di Mariano Prosperi, curata dall’Associazione Ama – Amici di Mariano all’interno delle Gallerie Sangallo di Tolentino.

L’esposizione si era inaugurata il 16 marzo alla presenza del vescovo Nazzareno Marconi, del sindaco di Tolentino Giuseppe Pezzanesi, di altre autorità civili e religiose, dei rappresentanti del Comune di Castelfidardo, promotore insieme al Comune di Tolentino, all’Accademia di Belle Arti, alle Grafiche Fioroni, al Minimo Teatro e, soprattutto, alla presenza di tanti artisti ed amanti dell’arte che domenica avranno un’altra occasione per entrare in comunione con i segni di genio pittorico con cui la “storia dell’arte” dovrà fare i conti nei prossimi decenni.

Una foto dell'inaugurazione col Vescovo Marconi e il   Sindaco Pezzanesi
Un momento dell’inaugurazione della mostra: al centro, il vescovo Marconi e, a destra, il sindaco Pezzanesi

Per l’occasione, a visitare l’allestimento sarà un gruppo di allievi della Scuola di Dizione Lettura e Recitazione del Minimo Teatro di Macerata che, accanto alle evocative e sensoriali raffigurazioni dell’artista, proporranno la recita del «Pianto della Madonna» di Jacopone da Todi. Alla più antica lauda drammatica della tradizione italiana farà seguito la lettura da parte di Maurizio Boldrini di «Advocata», una “lauda” contemporanea, inedita e bellissima dedicata alla Madonna, che il poeta Giovanni Prosperi, fratello di Mariano, ha scritto appositamente per la voce del direttore del Minimo Teatro.

Nei giorni scorsi, altri artisti hanno visitato la mostra prestando la loro maestrìa a testimonianza di riconoscenza per l’opera di Prosperi: il mezzosoprano Isabella Carloni, il soprano Marialla Lo Sardo e il clavicembalista Sauro Argalia hanno proposto arie dallo «Stabat Mater» di Pergolesi.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments