Incontro-lezione con il poeta Giovanni Prosperi a Macerata

Mercoledì 11 maggio alle ore 21

Giovanni Prosperi e Maurizio Boldrini sono innanzitutto due amici, però si dà il caso che le loro vicende artistiche, rispettivamente in ambito poetico e teatrale, li abbiano portati ad essere l’apice difficilmente assimilabile nei medi scaffali di settore. Di tanto in tanto si incontrano, anche a distanza di anni, per qualche operazione a quattro mani, allora succede che procurino una scintilla creativa, un cortocircuito che lascia attoniti, una scossa al linguaggio.

L’ultima invenzione di Boldrini è la “drammaturgia scalare”, frutto di maggio maturato dalla ricerca con la classe di “Ingegneria Umanistica” che si sta dedicando da mesi al corso monografico su Carmelo Bene. Sarà certamente interessante assistere a come “reagirà” a tale invenzione il poeta Giovanni Prosperi, che le parole le scrive da sempre a scalare con una tecnica operatoria che solo lui sa usare.

L’incontro-lezione con il poeta inizierà alle ore 21 di mercoledì 11 al Minimo Teatro di Sforzacosta, a Macerata (per informazioni telefonare al numero 347 1054651).

Giov

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments