Inizia la festa delle “Quarantore” ai Cappuccini

Foto Maurizio Montedoro
Foto Maurizio Montedoro

Inizia domani, giovedì 19 maggio, la tradizionale e più importante festa della parrocchia del santissimo Sacramento, meglio conosciuta come “Cappuccini”, a Macerata. Comunemente chiamata “festa dei frati”, è intitolata festa delle quarantore perché fa dell’Adorazione Eucaristica il suo fulcro e coincide ogni anno con la domenica della Ss. Trinità. La festa, infatti, prevede l’adorazione continua in parrocchia e saranno molti i gruppi ad animarla.

“Venite, adoriamo!” è l’invito della comunità francescana che risiede in parrocchia dal 1967, anno di costruzione della chiesa, ed è attualmente guidata dal parroco padre Dino Mascioni, che quest’anno celebra anche i 50 anni di sacerdozio.

Giovedì 19 maggio, alle ore 16 avrà inizio l’adorazione eucaristica e i primi a “prendersi cura” del Sacramento saranno i ragazzi delle scuole medie; alle 17.30 l’adorazione eucaristica verrà invece animata dall’Unitalsi insieme al gruppo di preghiera di Padre Pio. Alle 18.30 la Santa Messa, celebrata da don Mattia Marconi.

Il venerdì sarà la giornata dedicata alla vita consacrata e sacerdotale e in attesa della Santa Messa celebrata da Monsignor Nazzareno Marconi, alle 18.30, l’adorazione verrà animata dalle ore 16 dalla 2^ e 4^ elementare e dalle 17.30 dai seminaristi del seminario diocesano missionario “Redeptoris Mater” insieme a tutti i gruppi ecclesiali attivi in parrocchia.

Sabato 21, dedicato alla famiglia, è prevista una messa in commemorazione dei defunti della parrocchia; l’adorazione dalle 13.30 sarà animata dai bambini della 3^ e 5^ elementare, dalle 16 dai lupetti e scout e alle 17.30 dal Gruppo Famiglie. Alle 18.30 la santa messa sarà presieduta da don Emanuele Marconi.

Domenica le messe saranno cinque: alle 7.30, alle 9.30, alle 10.30, alle 11.30 e la Solenne celebrazione eucaristica Presieduta da Padre Marzio Galletti, ministro provinciale dell’ordine dei Cappuccini, alle ore 18.30. L’adorazione dalle ore 16.30 sarà guidata dall’Ofs (Ordine Francescano Secolare).

Tante anche le proposte del programma ricreativo: una ricca pesca di beneficenza verrà allestita durante l’intera festa, e gli stands gastronomici saranno aperti nelle serate di venerdì, sabato e domenica. Durante la mattina di domenica la colazione è offerta al teatrino parrocchiale e verrà allestita una vendita di dolci preparati dai parrocchiani il cui ricavato sarà destinato alle missioni.

L’Eucaristia è dono di Misericordia – ricordano i frati della parrocchia – e nell’anno giubilare siamo chiamati a lasciarci incontrare dalla Misericordia del Padre e a viverla. In adorazione davanti all’Eucaristia la nostra vita riceverà di certo nuova linfa e nuovo vigore. Per questo propongono la seguente preghiera da fare davanti al Santissimo:

È meraviglioso Gesù
essere circondato dal tuo sguardo d’amore.
E così, quando sto adorante davanti a Te,
Tu mi penetri, mi conquisti, mi trasformi,
mi rendi tua luce, tua trasparenza.
E questa è la mia conversione…
È la mia risurrezione spirituale

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments