EcomuseoVerrà inaugurato domani, 21 maggio, alle ore 17 a Villa Ficana, l’Ecomuseo entrato a far parte della rete di Macerata Musei, che comprende l’intero borgo di case in terra, nato per valorizzare le risorse ambientali, storiche e culturali del territorio e dei suoi abitanti nell’ottica dello sviluppo locale sostenibile attraverso la realizzazione di itinerari di tipo esperienziale, laboratori didattici, approfondimenti tematici.  

Subito dopo il taglio del nastro verrà presentato il progetto  B.A.R.E.G.A. un’iniziativa open source messa in campo dall’omonima associazione sarda per la condivisione dei saperi in bioedilizia che nasce dall’interesse per l’educazione ambientale e dalla volontà di reagire a uno scenario di crisi economica e occupazionale profonda.

A seguire Manine creative, laboratorio ludico-creativo per bambini e Il gioco dell’oca nel Borgo di Ficana, un progetto che vede coinvolti gli studenti dell’Istituto Ricci di Macerata. E poi ancora pizza cotta nel forno a legna e birra artigianale del Minimo Circolo Birraio e spettacolo del Gruppo Folkloristico Li Pistacoppi.

Nell’ambito delle iniziative per la Notte dei Musei (leggi l’articolo), nella serata di sabato, fino alle ore 24 sarà possibile visitare anche l’Ecomuseo (www.ecomuseoficana.it).

100 volti marche

Correlata all’inaugurazione dell’Ecomuseo, anche la mostra “100 Volte Marche” costituita di immagini di 30 volti e 10 storie frutto di un progetto di promozione sociale e territoriale di una regione declinata al plurale e dalle 100 sfaccettature. I volti ritratti nella mostra sono quelli dei marchigiani che questa regione l‘hanno vissuta a lungo, per dimostrare, attraverso i visi e le storie di anziani, che la regione Marche offre condizioni di vita straordinarie e vantaggiose. Obiettivo è far maturare nella collettività marchigiana, la consapevolezza dell’importanza della conservazione dell’equilibrio generale, del patrimonio naturale, culturale e sociale che ci lasceranno i nostri anziani.

Alla presentazione della mostra, che avverrà questa sera, venerdì 20 maggio nella Biblioteca Mozzi Borgetti, saranno presenti Franco Gabrielli e Francesca Tesei testimonia di “100 Volte Marche”, Giuliana Pascucci per ICOM Marche e Antonella Nonnis presidente  del Consorzio  FabbricaCultura.

L’esposizione fotografica, curata dallo studio di architettura Progetto Zenone, propone una selezione dei 30 ritratti di anziani marchigiani fotografati dai finalisti del concorso 100 volte Marche. Contestualmente alla mostra fotografica, un percorso sonoro realizzato da Andrea Mei (studio Potëmkin) con voci di Rosetta Martellini e Luigi Moretti che hanno magistralmente interpretato le dieci storie finaliste del concorso.

All’iniziativa hanno aderito oltre 400 tra fotografi e scrittori. Il progetto è stato ideato dal Consorzio Fabbrica Cultura, in collaborazione con l’associazione Euro NET, la partnership della rivista WHY MARCHE ed i patrocini dell’Assemblea legislativa delle Marche e del MAB Marche (Musei, Archivi, Biblioteche). Sponsor dell’iniziativa il tour operator Food&Relax.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments