Emporio della Solidarietà: il 28 maggio l’inaugurazione ufficiale

Avviato in via sperimentale nel settembre 2015, il progetto è promosso dalla Caritas diocesana in sinergia con gli attori della lotta alla povertà

Sabato 28 maggio avrà luogo l’inaugurazione ufficiale dell’Emporio della Solidarietà (sito a Macerata, in via Silone, 12/c), alla presenza del vescovo Nazzareno Marconi, del sindaco di Macerata Romano Carancini, dell’assessore ai Servizi Sociali del Comune di Macerata Marika Marcolini, dei co-cirettori della Caritas diocesana Marina Rinaldi e Mario Bettucci e dei responsabili delle altre Associazioni promotrici: le Acli Maceratesi, con il loro Punto Acli Famiglia di Macerata; i Gruppi di Volontariato Vincenziano (Gvv) Sez. Marche Onlus filiale di Macerata, l’associazione Centro di Ascolto e di Prima accoglienza, la Fondazione di culto e di religione Vaticano II, oltre che al Comune di Macerata e ai centri di ascolto della Caritas delle parrocchie.

inaugurazione-emporio_DEFINITIVOL’Emporio della Solidarietà  è stato avviato in via sperimentale dalla Caritas diocesana ormai dal mese di settembre 2015, con l’intento di fare un vero e proprio salto di qualità dalla consueta distribuzione dei pacchi alimentari alle persone e famiglie in difficoltà ad una distribuzione degli alimenti accentrata in un unico luogo, ma con il dichiarato intento prioritario di farsi carico di queste persone e famiglie per accoglierle, ascoltarle, accompagnarle, orientarle e provare a dare loro delle risposte volte a cercare di risolvere la causa del loro stato di bisogno.

L’Emporio della Solidarietà è nato come progetto sperimentale nel settembre 2015

La ferma volontà dei partner di fare rete e di fare sistema ha permesso di creare una sinergia di forze con una maggiore efficacia di intervento nella lotta alle povertà, una presenza più capillare ed equilibrata sul territorio, una visione più chiara della situazione comunitaria nonché delle singole storie specifiche.

La volontà di fare rete permette una presenza capillare ed equilibrata sul territorio

La condivisione e la presenza concreta fin dalla fase di ideazione del progetto di soggetti “tecnici” quali le Acli con tutto il suo sistema di servizi, il GVV e l’Associazione Centro di Ascolto, o istituzionali quale il Comune (assistenti sociali), danno la possibilità di presentare alla persona/famiglia in difficoltà indicazioni, consigli, informazioni, contatti, volti quanto meno a mitigare il problema  (lavorativo, abitativo, di salute, debitorio, ecc.) rilevato a monte del disagio economico. Ciò permette di farsi concretamente prossimi nell’accompagnamento alla persona nel percorso semestrale di durata della tessera che fa accedere all’Emporio (rinnovabile dopo verifica).

l’Emporio permette di presentare indicazioni, consigli, informazioni per mitigare le problematiche di persone e famiglie

All’inaugurazione parteciperanno anche i giovani in Servizio Civile in Caritas diocesana, e il Liceo Artistico di Macerata con gli alunni di alcuni indirizzi, che hanno prodotto lavori di promozione e sensibilizzazione del progetto.

Il programma della giornata prevede, dalle ore 11, in via Cassiano da Fabriano n. 45, sempre a Macerata, l’introduzione ai lavori del co-direttore della Caritas Mario Bettucci. A seguire si illustreranno le funzionalità dell’Emporio della Solidarietà nell’attualità (a cura di Emanuele Severini, referente dell’Emporio), con interventi programmati dei partner del progetto e, in particolare, del sindaco Carancini e del vescovo Marconi. Altresì, alle ore 12.15, in via Silone 12/C, sarà poi effettuato il taglio del nastro con un aperitivo solidale.

Per maggiori informazioni: Caritas diocesana, piazza S. V. M. Strambi, 3, tel. 0733 232795; mail caritas@diocesimacerata.it.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments