Un Leopardi contemporaneo e “rispolverato” dai soliti clichè che, anche quest’anno, in versione “MasterChef”, ha saputo attirare a Recanati l’interesse delle scuole di tutta Italia, coinvolte grazie al concorso letterario nazionale «Raccontar… Scrivendo».

IMG_2595-225x300L’iniziativa, promossa dall’associazione culturale La Casetta degli Artisti e giunta alla sua sesta edizione, sabato 21 maggio, nell’incantevole cornice del teatro Persiani, ha visto la premiazione degli studenti più meritevoli che, provenienti da ogni regione, si sono cimentati con fantasia, destrezza lessicale e innato talento per raccontare, ispirati dai versi del poeta recanatese – tratti da «Versi puerili» e «Lo Zibaldone», accuratamente scelti per le tre sezioni previste -, l’universo culinario e il mondo del cibo, legato, attraverso l’Expo 2015, al tema dello scarto e dell’educazione alimentare:  «L’alimentazione nell’Ottocento» e «Leopardi e la cucina» erano infatti le tematiche proposte quest’anno.

DSCN2944Rivolto agli studenti delle scuole Primarie e Secondarie di primo e secondo grado e nato dalla volontà di aprire un “dialogo” attuale tra il genio recanatesi e le giovani “penne” di oggi, il concorso ha visto anche stavolta l’adesione da parte di numerosissime classi, sostenute da volenterosi docenti che hanno contribuito a favorire la partecipazione degli alunni e la valorizzazione dell’evento stesso. Ai primi classificati, oltre a consistenti (e apprezzati) premi, è stato consegnato anche un attestato realizzato dal noto amanuense Enrico Ragni, in arte Mallèus.

(foto Fabrizio Carbonetti)
Il teatro Persiani gremito per la premiazione del 21 maggio: presenti numerosi insegnanti e i familiari dei piccoli premiati (foto Fabrizio Carbonetti)

Soddisfazione, più che legittima, da parte di Gabriele Magagnini, presidente de La Casetta degli Artisti e vero “deus ex machina” dell’iniziativa, oltre che da Rita Soccio, dall’assessore alle Culture del Comune di Recanati: «Dobbiamo molto a questo concorso incentrato sulla cultura a 360° – ha affermato – che ci permette di riscoprire la figura di un pensatore insolita e moderna». Nutrita anche la commissione giudicatrice, composta da insegnanti, docenti e giornalisti, che ha accuratamente valutato ogni singolo elaborato.

DSCN2964
Gabriele Magagnini, ideatore del concorso letterario

«Con questa rassegna 2016 abbiamo superato ogni più ottimistica previsione – ha dichiarato Magagnini – e posso testimoniare che, quando per la prima volta ci siamo messi a ragionare attorno ad un progetto che coltivavo da anni, mai avrei potuto pensare che in così poco tempo questa sfida, di divulgare e far conoscere in modo originale la poetica leopardiana e il nostro Ermo Colle, potesse suscitare un entusiasmo così evidente. Ho avuto la fortuna di avvalermi di preziose collaborazioni che non smetterò di ringraziare abbastanza e che hanno contribuito a rafforzare questo “agone” pensato, nel nome di un Leopardi giovane e vicino ai giovani, come banco di prova per i ragazzi, per misurare la propria preparazione e aprirsi agli altri. In tempi critici come quelli che stiamo vivendo la nostra società può davvero ripartire dalla cultura e piccole ma preziose opportunità come queste ne sono la concreta dimostrazione».

Gabriele Magagnini con il sindaco Fiordomo
Gabriele Magagnini con il sindaco Fiordomo

Una prova tangibile e molto “glocal” su cui il sindaco Francesco Fiordomo ha scommesso dal principio e più che mai ora, mentre Recanati si candida a Capitale italiana della Cultura 2018, sostenendo che «la scrittura è un esercizio intellettivo importantissimo e va incentivato anche per mezzo di idee valide come queste. Il racconto di un Giacomo Leopardi “libero” dagli stereotipi, orgogliosamente veicolato dalle scuole che hanno partecipato al concorso, traduce su scala nazionale il senso di una cultura che parla il linguaggio dei giovani».

Un’occasione culturale ma anche di eccellente promozione turistica per la cittadina leopardiana, come ribadito dall’assessore Armando (Nino) Taddei, che non ha mancato di salutare i tanti studenti – diversi dal Veneto e dal Friuli – arrivati a Recanati con le proprie famiglie per visitarne le diverse ricchezze.

Ad animare la manifestazione, anche le giovani allieve di danza della LudArt, guidate dall’insegnante Nicoletta Tubaldi, che si sono esibite sul palco assieme all’attore recanatese Paolo Magagnini, che, come sempre, ha saputo vestire in maniera impeccabile i panni del poeta de «L’Infinito».

DSCN2953
Il professor Alberto Niccoli, presidente della Bcc di Recanati e Colmurano

Hanno omaggiato i piccoli talenti anche diversi imprenditori del territorio – in platea, Domenico Guzzini dell’omonima azienda e Beatrice Loreti, per conto della Eli Edizioni che, come sponsor, affiancano da sempre il concorso intitolato a Leopardi. Tra tutti, l’impegno della Banca di Credito Cooperativo di Recanati e Colmurano, con la presenza sempre costante del presidente Alberto Niccoli che, fin dagli esordi, ha voluto manifestare attenzione e vicinanza a questa geniale intuizione, destinata a scrivere nuove pagine sempre più interessanti e meritevoli di plauso.

 

 

Di seguito, riportiamo i nomi degli studenti vincitori relativi alle sezioni e tematiche previste dal concorso, compresi gli insegnanti e le classi premiati e gli alunni che, con i propri elaborati, hanno ottenuto il riconoscimento speciale messo in palio dalla Bcc.

SEZIONE A
«ora sei tu, Minestra, de’ versi miei l’oggetto
…Ah se potessi escluderti da tutti i regni interi».
(Versi Puerili \ Canzonetta VIII: Contro la Minestra)
A Giacomo non piaceva la minestra ma amava molto i dolci e i gelati. Quali sono i cibi che vorresti far sparire dalla tua tavola e quelli che ami di più? Racconta a quali situazioni sono legati.
1. Zullo Raffaele Scuola Primaria «Ioffredo – Cardito», Cervinara (Av)
2. Vaccina Alessandra Scuola Primaria «Baracca» – I.C. “King”, Grugliasco (To)
3. Espinosa Aguilar Matias Scuola Primaria «Marconi», Villafranca Tirrena (Me)
4. Bollici Cristofer Scuola Primaria «A. Garibaldi», Civitanova Marche (Mc)
5. Gorgoglione Alessandra Scuola Primaria «Dibari» – IV Circ. «Girondi», Barletta
ELABORATI CLASSIFICATI FINO AL 15° EX AEQUO
Bianchin Annachiara Scuola Primaria «Educandato S. Benedetto», Padova
Carnevale Aurora Scuola Primaria «La Lucca», Monte S.Giovanni Campano (Fr)
Dal Bò Luca Scuola Primaria Paritaria «Immacolata», Conegliano (Tv)
Da Re Marco Scuola Primaria Paritaria «Immacolata», Conegliano (Tv)
Frederiksen Sara Istituto «Santa Dorotea», Roma
Macina Nicola I.C. «Grimaldi – Lombardi», Bari
Paduano Sofia Scuola Primaria «L. Lotto» – I.C. «Gigli», Recanati (Mc)
Pasqualicchio Ione 2° Circolo Didattico “Aldo Moro”, Rutigliano (Ba)
Severini Bezerra Giuly Grace Scuola Primaria Parit. «S. Giuseppe», Macerata
Sposato Vincenzo Scuola Primaria di Mandria del Forno, Corigliano Calabro (Cs)
SEZIONE B
«A frugal mensa si assidono
Sol d’incolte erbe imbandita,
ma d’ogni altra mensa splendida
assai più da lor gradita».
(Versi Puerili \ Canzonetta V)
Leopardi ci fa riflettere su come una mensa povera, in particolari circostanze, può essere più gradita di una riccamente imbandita. Nel tuo ambiente ci sono situazioni di povertà e di spreco? Come viene affrontato in famiglia e a scuola questo argomento? Tra le proposte che ti vengono suggerite quali condividi e quali ti coinvolgono di più?
1. Neri Francesca Scuola Sec. di 1°grado «L. Da Vinci – O. Nucula», Terni
2. Borgatti Matilde Scuola Sec. di 1°grado «E. Renzi», Cento (Fe)
3. Siligardi Tommaso Scuola Sec. di 1°grado «L. Da Vinci», Reggio Emilia
4. Bordino Stefania Scuola Sec. di 1°grado «N. Costa» – I.C. «Govone», Priocca (Cn)
5. Marseglia Roberta I.C. «E. De Filippo», D. D. 2 San Nicola La Strada (Ce)
ELABORATI CLASSIFICATI FINO AL 15° EX AEQUO
Caiola Matteo Scuola Sec. di 1°grado «Divisione Iulia», Trieste
Daneluz Sara Scuola Superiore di 1°grado I.C. «P. Stefanelli», Roma
Karantzounis Giulia Scuola Sec. di 1°grado «L. Da Vinci», Reggio Emilia
Menghi Michael Scuola Sec. di 1°grado «San Vito», Recanati (MC)
Ndao Kadim Centro Provinciale per l’Istruzione degli Adulti – Ferrara
Picchiante Giulia Scuola Sec. di 1°grado «L. Da Vinci – O. Nucula», Terni
Ponzuoli Larissa Scuola Sec. di 1°grado di Semproniano, Semproniano (GR)
Rago Martina Scuola Sec. di 1°grado «G. Galilei», Palazzo San Gervaso (PZ)
Solito Francesca Scuola Sec. di 1°grado «T. Fiore», Bari
Tabacchi Beatrice Scuola Superiore di 1°grado di Auronzo di Cadore, Auronzo di Cadore (Bl)
SEZIONE C
« …derrate che ci vengono da lontanissime parti, mediante le stesse o simili miserie, schiavitù etc. come il zucchero, caffé etc. etc. e si hanno per necessarie alla perfezione della società». (Zibaldone \ 16 Giugno 1821)
Leopardi notava che alcuni alimenti considerati indispensabili sulle tavole erano prodotti da popolazioni che vivevano in miseria. Anche oggi fame, povertà e sfruttamento offendono le coscienze. La Carta di Milano ha formalizzato l’impegno collettivo per la risoluzione di questi problemi. Quali proposte avresti formulato, modificato o aggiunto a questo documento?
1. Canestrale Nicola Istituto Superiore «M. Del Giudice», Rodi Garganico (Fg)
2. Cioccariello Francesca Istituto Superiore «G. Marconi», Tortona (Al)
3. Fumagalli Sara I.S.S. «Greppi», Monticello Brianza (Lc)
4. Di Bari Marlene Istituto Superiore «M. Del Giudice», Rodi Garganico (Fg)
5. Cascio Martina Liceo Classico «P. Albertelli», Roma
ELABORATI CLASSIFICATI FINO AL 15° EX AEQUO
Chiariello Marco I. T. E. «M. Cassandro», Barletta
Ercoli Mattia I. I. S. «M. Ricci», Macerata
Giordano Sabrina Liceo «G. Cevolani», Cento (Fe)
Guolo Luca Istituto Tecnico Agrario «G. Scarabelli», Imola (Bo)
Improta Alessio IPSEOA «Rossini», Napoli
Pastore Francesco ITIS «A. Meucci», Castelfidardo (An)
Puci Klemens I. I. S. «Cavour – Marconi – Pascal», Piscille (Pg)
Tomasoni Giada I. S. I. S. «B. Stringher», Udine
Zane Giorgia Istituto Alberghiero «C. De’Medici», Gardone Riviera (Bs)
Zitter Davide I. S. I. S. «B. Stringher», Udine
SEZIONE S1
L’alimentazione nell’Ottocento. Realizza la tua opera attraverso una foto, una scultura, un’immagine digitale, un dipinto, oppure un cortometraggio.
1. I.I.S. «L. Di Savoia» Chieti
2. Cacace Gabriella I.C. «Marconi – Torricelli», Casandrino (Na)
3. Milani Augusto I.I.S. «G. Marconi», Latina
4. Piccoli Raniero I.C. Conegliano 2 «G. B. Cima», Conegliano (Tv)
5. Scuola dell’Infanzia «A. Moro» Recanati (Mc)
SEZIONE S2
Leopardi e la cucina. Immergiti nel mondo del poeta, inventa una ricetta, un piatto e descrivi le modalità per realizzarlo.
1. De Gregoris Federico I.P.S.S.A.R. «F. Buscemi», San Benedetto del Tronto (Ap)
2. Vittoria Emanuela Scuola Sec. di 1°grado – I.C. «Aganoor – Marconi», Napoli
3. Trepiccione Rita/Ventriglia Valentina Scuola Sec. di 1°grado «Stroffolini», Casapulla (Ce)
4. Classe 3°A I.I.S. «Giolitti – Bellisario» – I.P.S. «Paire», Barge (CN)
5. Ex aequo: Scuola dell’Infanzia Via Camerano Recanati (Mc)
Scuola dell’Infanzia S. Vito Recanati (Mc)
SCUOLA PIU’ NUMEROSA
1. Istituto Comprensivo «N. Badaloni» Recanati (Mc)
2. Istituto «Santa Dorotea» Roma
3. I.S.I.S. «B. Stringher» Udine
INSEGNANTI CON PIU’ ALLIEVI PARTECIPANTI
1/A. Masi Antonella Scuola Primaria «V. Morroni», Ghezzano (Pi)
1/B. Leone Elena Scuola Superiore di 1°grado «C. Govoni», Copparo (Fe)
1/C. Cutrino Doris I. S. I. S. «B. Stringher», Udine
PREMIO SPECIALE BCC
Sez. A – Foglia Giorgia Scuola Primaria Paritaria «S. Giuseppe», Macerata
Sez. B – Pallotta Riccardo Istituto Comprensivo «N. Badaloni», Recanati (Mc)
Sez. C – Magnaterra Marianna I.I.S. «Einstein – Nebbia», Loreto (An)

DSCN2949
In platea, alcune delle insegnanti che compongono la giuria di commissione di «Raccontar… Scrivendo»

DSCN2935

(foto Fabrizio Carbonetti)
(foto Fabrizio Carbonetti)
Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments