Si terrà il 2 giugno, all’Abbadia di Fiastra, l’ormai tradizionale incontro con l’archeologia intitolato “Dalla preistoria all’età dei metalli”. A raccontarci in cosa consiste è Claudio Pulerà, organizzatore dell’evento. L’appuntamento che quest’anno giunge alla sua nona edizione, rappresenta un evento unico per la nostra regione e offre l’opportunità non solo di osservare ed apprendere sul campo lavorazioni utilizzate nella preistoria, ma anche di toccare con mano, attraverso i tanti laboratori presenti.

IMG_9301L’evento si protrarrà durante tutta la giornata dalla mattina alle ore 10 fino alle 19.30, con una pausa di un’ora dalle 13 alle 14. Ogni mezzora gli esperti attueranno l’accensione del fuoco, e a fine serata il momento più emozionante sarà dedicato alla fusione dei metalli. Tante anche le lavorazione che verrano presentate come la scheggiatura della selce, la manifattuta dell’argilla, la lavorazione dell’osso e della pietra, le pitture rupestri, la realizzazione di archi e frecce e anche la produzione tessile nell’antichità. Diversi anche i laboratori dedicati ai bambini.

Un inedito evento “fuori programma” sarà la presentazione dei nativi americani Dinè-Navajo, che verranno raccontati attraverso una particolare esibizione con tamburo.

L’evento è ad ingresso gratuito, e in caso di maltempo, verrà svolto nella giornata di domenica 5 maggio.

Ascolta la presentazione di Claudio Pulerà:

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments