Sempre di più sono i “single di ritorno”: trentenni che, dopo anni di vita di coppia, decidono di interrompere la propria relazione, forse per la consapevolezza di volere qualcosa di più, forse perché si rendono conto di non essere fatti l’uno per l’altra, oppure, semplicemente, perché spaventati dai progetti di un futuro insieme e dalle responsabilità che essi comportano.

Martina Pennisi e Alessandra Dal Monte descrivono, nel Corriere della Sera, questo interessante spaccato di società contemporanea, dove sembra si ricominci a pensare con il cuore.

Ascolta il commento completo:

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments