«Questo Festival è capace di anticipare le tendenze, è un luogo in cui la canzone d’autore ha mostrato sempre la sua vitalità». Descrive così la 27^ edizione di Musicultura il vice direttore di Radio 1 Rai Francesco de Vitis, che ieri ha partecipato alla presentazione dei vincitori nella sede storica della Rai di via Asiago, assieme a John Vignola, anche lui della stessa emittente radiofonica, a Fabrizio Frizzi, che farà da conduttore dell’evento, al sindaco di Macerata Romano Carancini, a Corrado Mariotti, presidente della Banca Popolare di Ancona e Massimo Liofredi, direttore di Rai Ragazzi.

La competizione è ormai agli sgoccioli, con le gare conclusive previste nelle serate dal 23 al 25 giugno all’arena dello Sferisterio di Macerata. Quest’anno, nella rosa degli otto talenti risultano essersi qualificati (leggi qui l’articolo sui 16 cantanti al via): Gianfrancesco Cataldo e Flavio Secchi, i preferiti dal pubblico dei social; Mimosa, Luca Tudisca, Sikitikis, Francesca Romana Perrotta, eletti dal Comitato artistico di garanzia; ed Emanuele Colandrea, scelto da Musicultura. Tra gli altri, anche Simone Cicconi, maceratese doc, che, con una lunga carriera nel mondo della musica, era già rientrato tra gli otto finalisti del festival nel 2013.

Musicultura vedrà anche la partecipazione di ospiti d’eccezione come Gianna Nannini, Eugenio Finardi, Nino Frassica, Simone Cristicchi e Dacia Maraini (per maggiori informazioni consultare il sito www.musicultura.it).

Ascolta l’intervista al direttore artistico Piero Cesanelli:

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments