Sferisterio, dalla Regione lo stanziamento di 200mila euro

Il 2015 è stato tuttavia un anno di svolta: il bilancio dell'Arena ha visto l’autofinanziamento sorpassare i contributi pubblici

Foto Alfredo Tabocchini

Arriva da Ancona un’ottima notizia per il Macerata Opera Festival (Mof). La Regione Marche ha deciso non solo di confermare lo stanziamento annuo all’arena maceratese, ma di destinare un contributo straordinario per l’attività dello Sferisterio di 200mila euro.

«Attraverso la riassunzione delle competenze culturali – ha affermato il presidente dell’Associazione Arena Sferisterio Romano Carancini -, la Regione ha tenuto conto del significativo percorso che la Provincia ha affrontato con il Macerata Opera Festival. In questa prima fase di transizione ci viene riconosciuto un contributo straordinario per l’attività dello Sferisterio che conferma l’attenzione e la sensibilità dell’Amministrazione regionale verso il mondo della cultura e dell’arena e che, ovviamente, premia i nostri risultati crescenti.

Voglio ringraziare personalmente il presidente regionale Luca Ceriscioli e gli assessori Moreno Pieroni, Angelo Sciapichetti e Fabrizio Cesetti per questa scelta – ha aggiunto Carancini -, lo Sferisterio è uno dei centri culturali più importanti della nostra regione, il tempio della lirica che offre lavoro a circa 500 persone e che richiama migliaia di spettatori da tutto il mondo. Poter contare in un maggior contributo significa per noi reinvestire sul territorio quei soldi sotto forma di occupazione e di attività, garantendo sempre l’alta qualità che ci appartiene».

Il 2015 è stato un anno di svolta: per la prima volta il bilancio dello Sferisterio ha visto l’autofinanziamento sorpassare i contributi pubblici. Su 3,5 milioni di euro di bilancio, circa 1,9 milioni di euro provengono da sponsor, biglietteria e altre entrate come i noleggi degli spettacoli.

«Con il Cda, il Sovrintendente Luciano Messi e il direttore artistico Francesco Micheli – ha proseguito il sindaco di Macerata – stiamo condividendo un percorso eccezionale che sta portando lo Sferisterio alla ribalta mondiale, luogo dove si fa innovazione mantenendo un occhio di riguardo alla tradizione. Con grande senso di responsabilità portiamo avanti il nostro lavoro. Questi ulteriori 200mila euro che la Regione Marche ci riconosce non ci faranno fermare l’attività di fund raising che abbiamo sviluppato. Siamo certi che a giorni arriverà un’altra grande notizia: ovvero il raggiugimento di 100 donatori che aderiscono al progetto dei Cento Mecenati (leggi qui l’articolo). Grazie all’Art Bonus, strumento promosso dal Governo che favorisce il finanziamento alla cultura, abbiamo già raccolto quasi 140mila euro e la risposta del territorio è davvero incoraggiante».

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments