Sarà una finale da record per il torneo Nando Cleti

Vigorina Senigallia e Poggio degli Ulivi lottano per il trofeo più ambito mentre Vis Pesaro e Recanatese giocheranno per il terzo posto

Per la prima volta in 31 edizioni il torneo di calcio giovanile “Nando Cleti” avrà una finale bis. E da record. Saranno Vigorina Senigallia e Poggio degli Ulivi, formazione di Città Sant’Angelo nel pescarese, a contendersi domani alle 21.30 il trofeo messo in palio dalla Junior Macerata, la vetrina-gioiello più ambita per la categoria Esordienti.

Vigorina
La formazione della Vigorina Senigallia

La serata, nello storico e suggestivo scenario dello Stadio della Vittoria a Macerata, sarà un piccolo galà che inizierà alle ore 20 con il match per il terzo posto tra Vis Pesaro e Recanatese. Dopo la finalissima, seguirà la premiazione alla presenza dei vertici federali e delle istituzioni calcistiche.

Erano in 44 al via più di un mese fa, tra formazioni marchigiane e abruzzesi (il Cleti è l’unico ad ospitare club di fuori regione), sono rimaste in due e sono rimaste ancora loro. Di fronte infatti i campioni in carica della Vigorina e il Poggio vincitore nel 2014 battendo proprio i senigalliesi! Il Poggio degli Ulivi può diventare la prima abruzzese a trionfare due volte al Cleti ma la Vigorina può compiere un’impresa ancor più grande: alla terza finale di fila, con la possibilità di una diretta “rivincita”, sogna la doppietta riuscita solo all’allora Dinamo Vis nel biennio 1992-’93.

poggio
La squadra di Poggio degli ulivi, vincitrice del torneo nel 2014

La Vigorina di mister Sartini ha centrato l’ultimo atto annichilendo 5-0 la Recanatese. I giallorossi sono stati brutta copia del bel team ammirato nei quarti, lenti e impacciati sono stati travolti dai rossoblu a segno con Arsendi, Langianese, Catalani e la doppietta di Esposito.

Più emozionante e combattuta l’altra semifinale, con il Poggio degli Ulivi che si è imposto 2-1 soffrendo tanto contro una gagliarda Vis Pesaro. I vissini sono andati sotto con la rete di Sciamanda, poi appena agguantato il pari con Paduano, sono subito ri-finiti sotto con l’inzuccata di Cesta. Nel finale i pesaresi hanno schiacciato gli avversari ma le loro speranze si sono infrante su un palo.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments