Trecento eventi posson bastare? Verrebbe da chiedersi questo, parafrasando le celebri note e sfogliando il fitto programma di Macerata d’estate 2016, che, da giugno a settembre, sintetizza in due hashtag ben calibrati – #SbocciaLacittà, che dà il titolo a questa edizione, e #Liberidiscegliere – il valore della proposta culturale e ricreativa messa in campo dall’Amministrazione comunale per ogni tipo di pubblico (Qui il programma completo e sempre aggiornato).

image3A “presentare” il taglio degli appuntamenti ci pensa l’immagine dell’illustratore veneto Marco Somà, dell’associazione La Fabbrica delle favole, già autore del disegno che ha caratterizzato le manifestazioni dello scorso Natale, e scelta dal Comune per rappresentare il clima che accompagnerà le iniziative organizzate per i prossimi mesi.

«La scena – ha spiegato in conferenza stampa l’assessore alla Cultura Stefania Monteverde – rappresenta un cervo, non a caso simbolo del nostro patrono San Giuliano, in una veste elegante e raffinata che ha tra le mani uno dei simboli della nostra città: lo Sferisterio. Lo slogan, “Sboccia la città”, sta a significare che in tempi non facili, noi vogliamo comunque tirare fuori il meglio e tenere fermo il punto sula fatto che a Macerata c’è energia nuova e positiva». Nei giorni dello sgomento per quel che è accaduto a Fermo, a due passi da noi in terra marchigiana, non può certo mancare, infatti, il momento della riflessione, ha ribadito Monteverde, ma preme comunque comunicare il messaggio che «intendiamo far sbocciare la cultura e tirare fuori il meglio di noi».

immagine_79

Ovviamente, a far da protagonista non può non essere la 52esima stagione lirica del Macerata Opera Festival che, con i suoi innumerevoli appuntamenti ideati fuori e dentro l’arena, renderà la città vivo fulcro di attrazione turistica. Oltre ai titoli in cartellone – il Mof si aprirà venerdì 22 luglio, con la prima dell’«Otello» di Giuseppe Verdi messo in scena da Paco Azorìn -, da segnalare anche la conferenza inaugurale «Mediterraneo», giovedì 21 luglio alla presenza dell’ex ministro Massimo Bray, attuale direttore editoriale dell’Istituto Enciclopedia Italiana, e il taglio del nastro dell’originale mostra «The 6th continent», a cura del fotografo Mattia Insolera, allestita a Palazzo Buonaccorsi.

Il vice sindaco Stefania Monteverde illustra il calendario di Macerata d'Estate 2016
Il vice sindaco Stefania Monteverde illustra il calendario di Macerata d’Estate 2016

«Quello che abbiamo realizzato è un lavoro collettivo, che racchiude in sè tante energie, tante opportunità», ha poi aggiunto l’Assessore comunale, sottolineando che «sono 72 le associazioni, le industrie culturali che hanno partecipato alla costruzione di questo calendario estivo, come segnale di vitalità che coniuga creatività e passioni volontarie».

4305.0.55406962-k3lF-U43050677717406z9B-1224x916@Corriere-Web-Roma-593x443In particolare, per la festa patronale di fine agosto, «con uno sguardo decisamente “glocal, l’intento è quello di coinvolgere, oltre a Weiden e Issy-les-Moulineaux, anche le altre “città sorelle” di Malta e Albania, per vivere insieme un momento di condivisione e dire che l’Europa è una casa accogliente». Inoltre, una sorpresa riservata ai più piccoli: nella piazza maceratese, infatti, grazie all’amicizia che lega la città al suo fondatore Iginio Straffi arriveranno le celebri fatine Winx ad animare le vie del centro storico.

Citando le cifre, in totale sono oltre 50 le location predisposte per le centinaia di iniziative comprese nel calendario estivo – sostenute dal contributo fattivo di APM – e spalmate tra mostre, musica, cinema all’aperto, sport, libri intrattenimento, momenti dedicati ai bambini, teatro, yoga, ballo, poesia, gioco delle carte in piazza e auto d’epoca.

Le realtà associative intervenute in conferenza stampa
Le realtà associative intervenute in conferenza stampa

A presentare le varie proposte, le “voci” delle singole realtà associative presenti, tra cui Pro Loco, Confesercenti e Cif, come sempre impegnato nelle iniziative dedicate al Santo patrono, dal 24 al 31 agosto. Fra le altre, Non vanno inoltre dimenticate le idee a misura di “giovani”, come quelle promosse dai Pueri Cantores, o le proposte rivolte all’inclusione sociale come quella di «Scintillando», passando per l’originale «Con in faccia un po’ di… Tau».

Stefania Monteverde e Alferio Canesin
Stefania Monteverde e Alferio Canesin

Spazio anche alle manifestazioni sportive (si ricorda l’ormai nota Sibillini e dintorni), con l’impegno da parte di Alferio Canesin, assessore allo Sport del Comune di Macerata, di riportare a Macerata il gioco del pallone del bracciale: lì, nella sua “cornice” natìa che è lo Sferisterio, voluto dai cento consorti proprio per questa disciplina.

Insieme ai concerti di Goran Bregovic ed Ezio Bosso, l’arena cittadina si prepara inoltre ad ospitare gli altri due appuntamenti d’eccezione che chiuderanno tre mesi di magia. I Pink Floyd Legend e i principi della risata Lillo e Greg il 2 e 3 settembre saranno infatti i protagonisti di Sferisterio Live, uno degli appuntamenti d’eccezione che caratterizza il cartellone di quest’anno di Macerata d’Estate, organizzati dalla Project Leader diretta dal tolentinate da Bruno Borraccini.

Bruno Borraccini
Bruno Borraccini

Come illustrato dallo stesso amministratore delegato, «i Pink Floyd Legend eseguiranno più di due ore di repertorio floydiano, con i successi che hanno caratterizzato la produzione della storica band inglese dal 1967 al 1994, ma la punta di diamante sarà il capolavoro Atom Heart Mother portato in scena dai PFL tra il 2012 ed il 2015, registrando il tutto esaurito a Roma al Teatro Olimpico e all’Auditorium della Conciliazione». In sostanza, si tratta di un vero e proprio concerto rock per coro e orchestra che vedrà la partecipazione di oltre 100 coristi di formazioni del maceratese, a cui si aggiungeranno i componenti di Note Moleste e del coro della Filarmonica di Civitavecchia, mentre la sezione orchestrale sarà composta dagli ottoni Morgen Brass e Ottoni d’autore e da un quartetto d’archi che vedrà al violoncello Rossella Zampiron». Allo Sferisterio la produzione, come nei veri concerti dei Pink Floyd, oltre ai video dell’epoca proiettati su schermo circolare di 5 metri, si avvarrà di uno spettacolare disegno luci e di sorprendenti effetti speciali.

Foto-ATOM
Attesa per l’esibizione dei Pink Floyd Legend

Campioni d’incasso al cinema e star acclamate nei teatri più importanti d’Italia (Sistina in testa), la coppia comica, amata dal pubblico televisivo e radiofonico, con Lillo&Greg Best of metterà invece in scena un frizzante “varietà” che ripropone tutti i cavalli di battaglia tratti dal loro repertorio: una miscela esclusiva ed esilarante di musica, sketch, poesie e trailer… intrattenimento puro che vedrà la partecipazione di Vania Della Bidia e del Maestro Attilio Di Giovanni.

I biglietti per assistere ai due spettacoli di Sferisterio Live in vendita sui circuiti Ticketone, Ciaoticket, Vivaticket e Bookingevents: prevista card riduzione per chi acquista entrambi gli spettacoli contemporaneamente.

lillo-e-greg-7_Iwan-Palombi

Quindi, non resta che scegliere e godersi il nutrito panorama di date e incontri. Con due «compiti», come specificato da Stefania Monteverde, riservati sia alle associazioni promotrici delle manifestazione, chiamate a “raccontare” tramite gli scatti più belli la suggestione dell’estate maceratese, sia all’Amministrazione comunale, già all’opera per lavorare sulla stagione autunnale e invernale, «guardando avanti e tentando, con lo stesso spirito collaborativo, di unire progetti e costruire insieme qualcosa di significativo per la nostra Macerata».

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments