La Centro Nuoto Macerata “brilla” a Roma

Atleti protagonisti al Foro Italico nei Campionati Italiani di Salvamento

La squadra a Roma

«La migliore di sempre». Così l’allenatore Franco Pallocchini ha giudicato la trasferta a Roma dei ragazzi del Centro Nuoto Macerata, impegnati nei Campionati Italiani di nuoto per Salvamento. Location è stata la splendida piscina del Foro Italico, una dozzina, una bella dozzina equamente distribuita tra maschi e femmine, la rappresentanza maceratese capace di tornare nel capoluogo con risultati estremamente positivi.

Tra le ragazze si è messa in luce l’Esordiente Patrizia Palazzini, davvero super nella gara 100mt Life Saver dove è arrivata a pochissimi secondi dal podio tricolore. La veterana invece era la Juniores Maria Sara Mirabile, nuotatrice con più partecipazioni ad un campionato italiano (ben 7 consecutive) che questo anno per la prima volta ha ottenuto la qualificazione in 3 gare individuali ed è riuscita nella sua specialità preferita, i 50mt trasporto manichino, a concludere tra le prime 30 atlete in Italia. Molto brava anche la sua compagna di squadra Sonia Sotiri, che ha chiuso al 27° posto nella categoria Ragazzi. Grande soddisfazione anche per i risultati di altre due debuttanti, Alice Pagnanini e Veronica Scocco; infine ha completato la spedizione “rosa” del CN Macerata Maria Vittoria Bonvini, che ha preso parte a tutte le staffette.

Tra i maschi sugli scudi, l’esperto Riccardo Zaffrani Vitali che, grazie al record personale nei 100mt Torpedo, è risultato tra i nuotatori italiani più forti in questa specialità. Molto bene anche Simone Bruzzesi, Luca Guerrini e Nicola Tobaldi, tutti e tre infatti sono riusciti a migliorare i loro tempi personali scalando posizioni in classifica generale. Per le staffette maschili è stata fondamentale la presenza di Riccardo Pietroni e Riccardo Trivelli, che hanno meritato la convocazione con i costanti progressi mostrati nel corso dell’anno.

La squadra Salvamento del Centro Nuoto Macerata, con soddisfazione del presidente Mauro Antonini, si prepara ora ad affrontare la prossima sfida in acque marine per le Gare Oceaniche.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments