Dopo essere stata accolta, con grande emozione, nelle parrocchie di San Donato a Montefano e San Giovanni Battista a Porto Recanati, grazie all’impegno dell’Unitalsi Marche, la statua della Madonna di Fatima, stamane, si è fatta pellegrina anche a Recanati, raggiungendo prima la sede dell’Ircer e poi la concattedrale di San Flaviano, dove è stata omaggiata dai fedeli (tra cui, diversi giovani) prima della Santa Messa.

Commovente, come raccontato da Giuseppina Maracci, presidente della sottosezione Unitalsi di Recanati, l’accoglienza riservata all’icona sacra negli altri due Comuni, specialmente in quello rivierasco, a testimonianza della forte devozione che sempre suscita la Vergine apparsa ai tre pastorelli a cui il Portogallo è consacrato (leggi Qui).

«Oggi il Vangelo ci indica la via per essere “samaritani” alla sequela di Gesù», ha affermato monsignor Pietro Spernanzoni, parroco del Duomo, che ha presieduto la Celebrazione eucaristica assieme ai Frati cappuccini del Convento di Recanati.

(foto Fabrizio Carbonetti)
L’immagine sacra della Vergine venerata in Portogallo viene portata nel Duomo cittadino (foto Fabrizio Carbonetti)

Un «discepolato» in cui la Madonna può senz’altro rappresentare guida illuminante, in particolare in questo Giubileo, essendo Madre di Dio e «autentica fonte di misericordia».

Dopo la Santa Messa in programma, sempre nella Cattedrale recanatese, alle ore 18, stasera la statua verrà spostata nella chiesa di Sant’Anna, in corso Persiani.

La Madonna Di Fatima Si Fa Pellegrina

Flickr Album Gallery Powered By: Weblizar
Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments