Dopo le belle conferme date nelle gare più recenti Nicola Cesca è in squadra per Campionati del Mondo junior in programma a Bydgoszcz, in Polonia, dal 19 al 24 luglio.

La convocazione, arrivata oggi, non era affatto scontata e solo al termine di un proficuo raduno svoltosi a Formia nei giorni scorsi, il direttore tecnico delle nazionali giovanili Stefano Baldini ha inserito il forte ostacolista dell’Atletica Avis Macerata nella formazione in partenza per la Polonia, per la gara dei 110 ostacoli.

Senza dubbio, una grandissima soddisfazione per l’atleta bianco-rosso che, già da allievo, nel 2014 ha partecipato a Baku, in Azerbaijan, alla prima edizione Olimpiadi Giovanili riservate agli under 18. Cesca ha anche vestito la maglia azzurra in altre due manifestazioni indoor per l’incontro Italia–Francia–Germania junior: a Lione nel 2015 e, nel febbraio di quest’anno, a Padova.

Nicola Cesca Campione Italiano dei 60 ostacoli junior
Nicola Cesca Campione Italiano dei 60 ostacoli junior (foto Maurizio Iesari e Colombo FIDAL)

Nel palmares dell’atleta ci sono anche due titoli di Campione d’Italia: a Rieti nel 2014 nei 110 ostacoli allievi e, quest’anno, in Ancona nei 60 ostacoli indoor junior.

In questo caso, il contesto è ancora più prestigioso. Nicola Cesca parteciperà infatti alla più importante manifestazione under 20 del calendario internazionale e già esserci è un grande traguardo. L’albo d’oro dell’Atletica Avis Macerata registra, prima di Nicola Cesca, la partecipazione ai Campionati del Mondo junior di altri grandi talenti avisini che hanno fatto la storia della società maceratese: Alessandro Attene a Sidney nel 1996 per i 200 piani, Daniela Reina per i 400 piani e Lara Damiani per i 400 ostacoli a Santiago del Cile nel 2000, Alessandro Berdini a Pechino nel 2006 per la staffetta 4 x 100 e Eleonora Vandi a Donetsk per la gara degli 800, nella categoria allieve.

Attualmente Nicola Cesca, nato e cresciuto sotto la guida tecnica di Luca Ciaffi che lo ha seguito fino allo scorsa stagione, è allenato da Sergio Biagetti.

Al centro, Sergio Biagetti (foto Maurizio Iesari e Colombo FIDAL)
Al centro, Sergio Biagetti
(foto Maurizio Iesari e Colombo FIDAL)

Cesca non sarà comunque l’unico avisino in Polonia: con lui, infatti, sarà presente anche lo stesso Biagetti, da 40 anni una colonna dell’Atletica Avis Macerata dove è il responsabile del settore velocità e ostacoli. L’allenatore maceratese fa parte da oltre 10 anni dello staff tecnico delle nazionali giovanili, dove ha seguito, in qualità di responsabile della velocità, gli sprinters in ben 20 grandi manifestazioni internazionali: campionati del mondo e campionati europei sia junior che allievi. Con gli Juniores lo troviamo ai Mondiali già a Pechino nel 2006, a di Bydgoszcz nel 2008, a Moncton2010, Barcellona nel 2012, Eugene nel 2014. Mentre ha fatto parte dello staff tecnico dei Mondiali allievi a Ostrava, a Bressanone nel 2009, a Lilla nel 2011, Donec’k nel 2013 e a Calì nel 2015, oltre a tutti i campionati europei e a vari incontri internazionali svoltisi in questi ultimi 12 anni.

(foto Maurizio Iesari e Colombo FIDAL)
(foto Maurizio Iesari e Colombo FIDAL)

Sergio Biagetti, allievo del professor Carlo Vittori, con cui ha conseguito il diploma di tecnico specialista nazionale, è l’uomo che ha portato alle Olimpiadi di Sidney Alessandro Attene che nei 400 piani, superati batterie e quarti di finale, ha raggiunto le semifinali e per una posizione non è andato in finale; nono classificato, il miglior piazzamento di sempre alle Olimpiadi di un atleta italiano nei 400. Il bravo coach è uno dei tecnici più vincenti dell’atletica leggera italiana perché oltre ad Attene ha cresciuto generazioni di talenti, tra cui Daniela Reina (primatista italiana assoluta dei m. 400 due volte ai campionati del mondo), Chiara Bonifazi, Filippo Reina, Marco Scalpelli, Marco Tartari e altri, con i quali ha vinto numerosi titoli italiani e conquistato importanti maglie azzurre.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments