I giovani studenti francesi con il sindaco Romano Carancini

Come ogni anno i ragazzi dell’associazione Strategies Europeennes di Parigi di Lucienne e Franco Biondi, in collaborazione con la cooperativa Idrea di Cupra Marittima di Andrea Mora, sono tornati in Italia per trascorrere una vacanza di studio della durata di due settimane all’insegna della storia e della cultura.

Nella mattinata di oggi, 14 luglio, giorno in cui si celebra la festa nazionale della Francia, i 26 ragazzi provenienti da Issy Les Moulineaux, città “sorella” di Macerata, sono stati ricevuti in Municipio dal sindaco Romano Carancini insieme ai loro accompagnatori, il direttore Benoit Bernardoni, Aliouane Fiona, Karajabarlian Axel e l’accompagnatrice e interprete Sara Corradetti. Macerata infatti, in relazione anche ai rapporti di gemellaggio che la lega alla città francese, è stata una tappa del tour che ha portato i giovanissimi studenti alla scoperta di siti archeologici, musei e luoghi della cultura del nostro territorio.

«Voi giovani siete i testimoni importanti dell’amicizia tra due città – ha detto il sindaco nel suo saluto di benvenuto – e potete far crescere l’amicizia vera che si traduce in conoscenza dei luoghi, delle tradizioni, della lingua e degli usi. Se siete soddisfatti delle bellezze che avete potuto ammirare nel nostro territorio, tornando ad Issy valorizzatele e promuovetele tra i vostri amici e le vostre famiglie».

Prima di essere ricevuti in Comune, i ragazzi erano stati accompagnati, in una visita guidata dagli operatori di Macerata Musei, al sito archeologico di Helvia Recina.
Simpatici e disinvolti i ragazzi hanno risposto alle domande del sindaco a proposito delle bellezze della nostra città esprimendo le proprie considerazioni sui luoghi visitati.

Quindi, assieme alla foto di gruppo, lo scambio dei doni con l’omaggio di una bottiglia di vino francese donata dal direttore Benoit Bernardoni insieme al ringraziamento per l’ospitalità e la calorosa accoglienza del Comune di Macerata al gruppo dei giovani studenti. Il sindaco da parte sua ha donato una spilletta con lo stemma del Comune agli accompagnatori e un gadget composto da una penna a tre colori e un segnalibro con le immagini dei più significativi luoghi culturali del Comune.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments