Ha preso il via il 2 luglio a Civitanova Marche e domani, sabato 16 luglio, farà tappa a Porto Recanati il progetto promosso dalla Polizia di Stato contro la violenza sulle donne del titolo più che emblematico: «… Questo non è amore» (Qui il servizio).

Nell’appuntamento inaugurale, un’unità mobile della Polizia di Stato ha stazionato nel centro della città richiamando l’attenzione di numerosi cittadini, tra cui diverse donne che hanno chiesto informazioni sul nuovo servizio. Presenti, assieme al Questore di Macerata Giancarlo Pallini, il dirigente della Squadra Mobile di Macerata e vice questore aggiunto Alessandro Albini e il medico della Polizia di Stato, dottor Fabio Frascarelli Gervasi, che hanno illustrato il progetto assieme ad altro personale specializzato della Questura di Macerata. In piazza anche l’avvocato Bianca Verrillo del Centro Anti Violenza maceratese, per creare effettiva “singergia” tra soggetti costantemente attenti ai fenomeni del femminicidio e dei maltrattamenti in famiglia.

Il questore di Macerata, Giancarlo Pallini, nella tappa di avvio del progetto a Civitanova
Il questore di Macerata, Giancarlo Pallini, nella tappa di avvio del progetto a Civitanova

A Porto Recanati (dove l’iniziativa si ripeterà il 20 agosto) il camper sosterà in corso Matteotti dalle 9 alle 13, a disposizione di chiunque voglia chiedere informazioni sull’iniziativa: a bordo, come avvenuto per Civitanova Marche, ci sarà infatti personale della PdS e del Centro Anti Violenza pronto a fornire informazioni sulle problematiche connesse alla violenza sulle donne e ai maltrattamenti in famiglia.

Per tenersi aggiornati sul progetto e seguire gli eventi legati all’iniziativa, sarà possibile visitare il sito della Polizia di Stato e utilizzare l’hashtag #questononèamore.

opera_951_en_770x300_1514542848

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments