La Madonna della Misericordia attesa a Porto Recanati

L'arrivo dell'icona della Patrona della Diocesi è previsto per le 21 circa di sabato 23 luglio accompagnata dal vescovo di Macerata Nazzareno Marconi

È atteso per le 21 circa di sabato 23 luglio l’arrivo a Porto Recanati dell’icona della Madonna della Misericordia: accompagnata dal vescovo Nazzareno Marconi, sarà accolta in Comune dal sindaco Roberto Mozzicafreddo ed esposta sul balcone che si affaccia su Corso Matteotti.

Dopo i saluti delle autorità civili e religiose, partirà una processione non solenne che da Palazzo Volpini giungerà al cortile dell’Oratorio della parrocchia del Preziosissimo Sangue, dove è già pronto l’allestimento della Liturgia presieduta da monsignor Marconi. Nell’occasione, una copia dell’immagine della Patrona della Diocesi di Macerata sarà consegnata alle famiglie e alle persone che si sono rese disponibili ad organizzare, nelle due settimane di permanenza nell’Unità pastorale, due momenti di preghiera condivisa.

Saranno infine i Figli della Luce a concludere la serata, con un Oratorio sacro sulla Misericordia. Domenica 24 luglio, alle ore 8, sempre nel cortile dell’Oratorio, sarà celebrata una Santa Messa che vedrà la partecipazione di entrambe le parrocchie cittadine. Alle ore 21, invece, a Largo Porto Giulio, monsignor Claudio Giuliodori, già Vescovo di Macerata, presiederà la Santa Messa per la festa della Madonna del Soccorso, che avrebbe dovuto svolgersi sabato 16 luglio ma rimandata per condizioni meteo avverse.

L’icona della Madonna della Misericordia rimarrà al Preziosissimo Sangue fino alle 20 di lunedì 25 luglio, poi partirà alla volta di Bagnolo e della parrocchia dell’Addolorata a Recanati, per fare ritorno a Porto Recanati, nella chiesa di San Giovanni Battista, dove rimarrà fino a venerdì 5 agosto: sarà l’Arena Gigli ad ospitare la Celebrazione con la quale la città saluterà la Madre diocesana che proseguirà il suo pellegrinaggio giubilare.

Come già accennato, nel tempo che l’immagine mariana trascorrerà a Porto Recanati, sono in fase di preparazione due momenti di condivisione e preghiera – uno per ciascuna settimana – allestiti in case private o luoghi pubblici all’aperto, che andranno a coprire tutto il territorio.

«Ci si riunirà a piccoli gruppi di circa dieci persone di fronte alla Madonna della Misericordia e alla Parola di Dio – spiega ad Emmaus don Lorenzo Di Re -, si ascolterà un brano del Vangelo e ciascuno avrà la possibilità di esprimere liberamente quello che gli avrà ispirato, poi si reciterà un Salmo o il Santo Rosario, insieme e con semplicità»

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments