Incendi boschivi: firmata la convenzione tra Regione e Vigili del Fuoco

Ceriscioli: «Un importante accordo che si rinnova da circa 15 anni e che fino ad oggi ha dato risultati importanti»

Migliorare sempre più i risultati operativi delle attività di antincendio boschivo ottimizzando le capacità e le risorse disponibili. Questo l’intento della Convenzione sottoscritta oggi, 27 luglio, a Palazzo Raffaello. Alla firma hanno partecipato il presidente Luca Ceriscioli per la Regione Marche, il prefetto di Ancona Antonio D’Acunto per il Ministero dell’Interno e il direttore regionale Ugo Bonessio per il dipartimento dei Vigili del Fuoco. Presente anche il direttore regionale del dipartimento per le Politiche integrate di sicurezza e per la protezione civile Cesare Spuri.

«Un importante accordo – ha sottolineato Ceriscioli – che si rinnova da circa 15 anni e che fino ad oggi ha dato risultati importanti. I presidi che verranno realizzati sul nostro territorio saranno in grado di curare quel patrimonio naturale immenso delle Marche. Confermarci in questo impegno significa riconoscere il valore che ha per la nostra realtà e poter affrontare al meglio delle possibilità qualunque situazione. Un investimento che va in una direzione molto sentita dai cittadini marchigiani che sposano la sicurezza nei suoi aspetti essenziali, che preserva un pezzo della nostra identità costituita dalla bellezza naturale del territorio regionale».

Dello stesso parere D’Acunto nell’esprimere soddisfazione alla «convenzione, ormai consolidata nel tempo, perché è un’occasione di sinergie istituzionali che riguarda la difesa del territorio e la lotta agli incendi boschivi». Il provvedimento prevede il potenziamento del dispositivo antincendio boschivo della Regione nel periodo compreso tra il 23 luglio ed il 31 agosto; il supporto dei Vigili del fuoco alle attività della Sala operativa unificata permanente (Soup); la formazione di unità volontarie della Regione e altre forme di collaborazione comprese le esercitazioni di protezione civile.

All’attuazione della convenzione la Regione destina 410mila euro, risorse pari a quelle assegnate nel 2015 e aumentano le unità operative dei Vigili del fuoco che da 36 passano a 40: 2 squadre con 10 unità complessive per il territorio della Provincia di Ancona ed in particolare per il Parco del Conero; 2 squadre con 10 unità complessive per il territorio della Provincia di Pesaro ed in particolare per la località Colle San Bartolo; 2 squadre con 10 unità complessive per la Provincia di Macerata e 2 squadre con 10 unità complessive per le Province di Ascoli Piceno e Fermo.

«Anche per quest’anno – ha ricordato Bonessio – abbiamo realizzato il potenziamento del servizio per l’antincendio boschivo garantendo 40 vigili del fuoco in più oltre al personale che normalmente presta servizio in tutta la regione. Sarà importante la collaborazione dei cittadini sia per evitare situazione di rischio inneschi che per dare allarmi e poter intervenire tempestivamente con uomini e mezzi per fronteggiare gli incendi. Presidiare il territorio con Vigili del Fuoco, Corpo Forestale e volontari attraverso un sistema di collaborazione – ha concluso Spuri – sicuramente garantisce prevenzione, protezione e lotta attiva agli incendi boschivi».

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments