A Santa Maria in Selva una «superstrada» che conduce al matrimonio

Don Gabriele Crucianelli ha commentato l'Enciclica Amoris Laetitia di papa Francesco

Dallo scorso giovedì 28 luglio le Marche e l’Umbria sono finalmente più vicine: è stata infatti inaugurata il tratto della cosiddetta Quadrilatero che, grazie alla Superstrada n. 77, collega Civitanova Marche (il mare) e Foligno (gli Appennini).

Tuttavia, anche nell’oasi spirituale di Santa Maria in Selva, a Treia, vi è stato un altro taglio del nastro per “aprire” un’altra strada: quella che conduce le famiglie alla fede. Don Gabriele Crucianelli, – nel solito incontro del giovedì (leggi qui l’articolo sull’incontro precedente con ospite il Cardinale Edoardo Menichelli) – ha dato il via libera, sulla traccia dell’Amoris laetitia di papa Francesco.

IMG_1061

Rivoltosi ai numerosi intervenuti all’evento, il parroco di Treia ha invitato a «percorrere i giusti itinerari per superare le sfide che si parano davanti alla coppia, che vuole arrivare presto e serenamente al matrimonio cristiano». Una bella e sicura “superstrada”! Alcuni uditori hanno arricchito l’incontro, inoltre, raccontando di sé e gioiosi per i nuovi percorsi allestiti in proposito dalla Chiesa.

IMG_1062

Sulla famiglia si scoprono nuovi orizzonti, ricchi di speranza e serenità, perché Dio dona misericordia. Quasi facendo eco al messaggio/invito di papa Francesco, a Cracovia, rivolto ai giovani, don Gabriele ha fatto gridare per la famiglia un coinvolgente: «Misericordia!».

IMG_1070

Giovedì 4 agosto, protagonista dell’oasi sarà padre Valentino Natalini.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments