Sinner2Saint, “il personal trainer dell’anima”

Come “esercitare” le virtù cristiane? Grazie ad un’app che agisce da ”consulente spirituale in tasca” e raccoglie una serie di “preziosi esercizi spirituali per l’anima ed approfondimenti teologici” per accrescere fede e virtù degli utenti

Un compagno di fiducia ideale nel percorso di vita spirituale, in modo particolare in questo anno giubilare dedicato alla Misericordia. Con singolare tempismo arriva, infatti, dal mondo di app, smartphone e tablet un utilissimo supporto alla fede. L’applicazione in questione si chiama Sinner2Saint (disponibile gratuitamente sugli store Apple e Android) e raccoglie una serie di «preziosi esercizi spirituali per l’anima ed approfondimenti teologici» con lo scopo di accrescere fede e virtù degli utenti. Questo “personal trainer dell’anima”, secondo i creatori dell’app, fa si che «Gesù riordini il “cammino” dell’utente-penitente e indichi la “missione spirituale” nel suo cuore».

«Allenando l’anima ed esercitando le virtù» l’app rappresenta, per l’ipotetico fruitore, uno strumento utile che gli consente di vivere in pienezza l’Anno santo in corso. Il perdono, architrave di questo Giubileo, funge da elemento che aiuta ulteriormente il penitente nel suo cammino spirituale di fede. Sinner2Saint, infatti, vuole «aiutare a sviluppare le virtù cristiane partendo dalle tendenze dell’uomo al peccato». Ideato insieme al suo team da Andrew Weyrich, un cattolico di Washington patito di tecnologia ed esperto di informatica, che di professione fa il web e mobile designer, il software, con un menu abbastanza intuitivo e dettagliato, dispone di un numeroso elenco di strumenti utili a migliorare la propria interiorità seguendo gli insegnamenti e il messaggio della Parola di Dio.

unnamedLa particolare app, agendo da “consulente spirituale in tasca”, vuole alleviare la tendenza a tentazioni e peccati come lussuria, orgoglio, invidia e pigrizia. Infatti offre una serie di proposte per crescere nella fede ed alcune opzioni per reagire a situazioni difficili attraverso la virtù ed allontanando il peccato. Peculiarità di Sinner2Saint è lo scenario virtuale che ricostruisce tutte le possibili situazioni di infrazione del fruitore ai “comandamenti” della vita di tutti i giorni, focalizzando l’attenzione sulla quotidianità dei rapporti interpersonali e lavorativi, della vita sociale e delle relazioni con il prossimo.

Tra i punti essenziali dell’applicazione si trova una “guida” all’esame di coscienza. Si tratta di un contenuto – declinato in dieci comandamenti per meglio identificare i peccati e caratterizzarne la natura – che risulta essere un “alleato” in particolar modo nei casi di avvicinamento al sacramento della confessione. La struttura dell’app consente, inoltre, di inserire le azioni dell’ipotetico penitente in una “checklist” (una lista di controllo) che ne aiuta a comprendere, dal punto di vista teologico, la tipologia e le origini.

Piatto forte dell’app è il programma di esercizi spirituali, che accompagna in 21 giorni il fruitore in un percorso di preghiere, riflessioni e meditazioni sulle Sacre Scritture. All’interno di questo spazio, ognuno ha la possibilità di trovare spunti e motivazioni per perfezionare il proprio cammino di fede. Infatti, si va dagli approfondimenti dottrinali alle opere dei santi, passando per le Letture, senza dimenticare la vasta disponibilità di brani biblici presenti. Queste tre settimane di esercizi per l’utente rappresentano «un mix di grazia, preghiere, penitenze, letture, riflessioni e spunti per buone azioni da compiere in futuro».

L’interfaccia di Sinner2Saint dà dinamicità all’app, che è ricca di note audio ed ha una gradevole veste grafica. Inoltre, consente «di registrare i progressi, ottenuti nel corso del percorso spirituale, su un’apposita bacheca digitale e di scandire così con precisione ogni piccolo passo compiuto nel lungo percorso verso la santità».

“Il personal trainer dell’anima” possiede una molteplicità di funzioni in cui si possono trovare citazioni di papa Francesco, della Bibbia, dei santi della Chiesa cattolica; altre funzionalità toccano temi come la Quaresima, il digiuno, il peccato, la preghiera, la confessione, la virtù, e soprattutto l’anima del penitente, la “protagonista principale” dell’app. Insomma il download di Sinner2Saint costituisce l’ultima innovativa possibilità «di instaurare relazioni con Dio, accrescere la propria fede ed evangelizzare la tecnologia». In attesa di sviluppi futuri…

Davide Capano

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments