Festival del Folklore: «Il senso di una comunità internazionale e interculturale»

Così il sindaco Romano Carancini durante la presentazione della manifestazione che si svolgerà nel capoluogo e in provincia dal 17 al 23 agosto

Torna il tradizionale appuntamento con il Festival internazionale del Folklore, giunto quest’anno alla 23ª edizione, organizzato dall’Associazione Culturale Li PistacoppiDal 17 al 23 agosto, la manifestazione porta a Macerata e in altre città della regione uno spettacolo itinerante all’insegna dell’interculturalità con gruppi provenienti dalla Spagna Semillas del Arte, Russia Dance Ensemblea Devchata, Taiwan Zhang Yuezhen Dance Company e Colombia Otrora. In totale 140 persone che verranno ospitate in parte all’Ostello Ricci e in parte in una struttura ricettiva dell’Ersu.

«Il Festival Internazionale del Folklore – ha affermato il sindaco Carancini nella conferenza stampa di presentazione – ci regala un’occasione unica per conoscere e apprezzare le tradizioni, gli usi e i costumi delle tante popolazioni del continente, attraverso la loro musica e loro balli tradizionali».

La manifestazione, grazie anche all’impegno e agli sforzi dell’associazione Li Piastacoppi, sulla breccia da 40 anni, e dell’Amministrazione comunale, interpreta il senso di una città sempre più internazionale e interculturale ed è uno degli eventi che caratterizza l’indirizzo culturale di Macerata. «Con il festival – ha aggiunto Carancini – viviamo ogni anno una bella atmosfera intercontinentale e assistiamo a un esempio di integrazione, di dialogo interculturale e di conoscenza reciproca tra tanti giovani che attraverso il linguaggio universale della musica e della danza stringono legami tra loro, coinvolgendo anche la città. Ne è esempio la bella Folk Festa in piazza Annessione – ha continuato – in cui i ballerini dialogano e si sfidano a suon di musica e danze in uno spirito di amicizia e di allegria: si tratta di un’iniziativa resa possibile dalla collaborazione dei commercianti della zona».

Il sipario si apre lunedì 17 agosto a Mogliano, in piazza Garibaldi, proseguendo martedì 18 a Macerata, in piazza Annessione dove, sulla scia del successo riscosso lo scorso anno, con i suonatori dei diversi gruppi, cui sarà la seconda edizione di Folk Festa SenzaFrontiere, un vero inno alla fratellanza, un’occasione per avvicinare i maceratesi ai ritmi e sapori delle nazioni ospitate.

Giovedì 20 agosto lo spettacolo del Festival solcherà uno dei palchi più spettacolari della regione: lo Sferisterio. Per la serata più importante della manifestazione ci sarà un ospite d’eccezione: Piero Massimo Macchini, attore, comico, fantasista, con cui gli organizzatori hanno creato un momento particolare tra la sua arte e lo spettacolo che verrà offerto. Per far in modo che l’evento sia davvero una celebrazione del popolo, l’ingresso all’Arena sarà gratuito, senza necessità di biglietto, iniziativa resa possibile grazie all’impegno economico sostenuto dal Comune di Macerata.

Il 22 agosto si continuerà a Morrovalle, in piazza Vittorio Emanuele II, mentre il 23 agosto il Festival concluderà il suo tour ad Ancona, in piazza Roma. Ma per il festival ci saranno anche due appuntamenti extra: il 21 agosto alle 12.15 i gruppi in costume, con canti liturgici dei loro paesi, parteciperanno alla Santa Messa, al Duomo di Macerata, mentre il 19 agosto saranno a Cupra Marittima. Tutti gli spettacoli inizieranno alle ore 21.

«Un sentito ringraziamento a tutti i sostenitori della manifestazione, Comune e Provincia in testa, e agli sponsor, che ci hanno dato fiducia – ha detto Manuela Ruffini, presidente del gruppo folclorico Li Pistacippi – un particolare grazie alla Carifermo, il principale sponsor presente nella nostra brochure realizzata grazie a un progetto avviato in collaborazione con l’Accademia delle Belle Arti di Macerata, tramite la professoressa Eleonora Sarti con il benestare della direttrice Paola Taddei». Il restyling della pubblicazione è opera della studentessa Giuseppina Fratepietro, iscritta al primo anno del corso specialistico Linguaggi multimediali Digital video dell’Aba, che ha realizzato anche un nuovo logo e sta lavorando al rinnovo del sito dell’associazione.

Per maggiori informazioni è possibile telefonare al numero 349 3681416 (fax 0733 34800), scrivere una mail a info@lipistacoppi.com, oppure consultare il sito: www.lipistacoppi.com.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments