Rivediamo insieme il Meeting di Rimini: «Tu sei un bene per me»

La proposta del Circolo Colsalvatico di Tolentino

«Il “tu” è un dramma, dire “tu” è l’esperienza drammatica più elementare che ci sia. Per dire “tu” bisogna vincere qualcosa, abbattere un muro (leggi qui l’articolo). Anche il nostro amico più caro può assumere il volto del nemico. La questione non si può risolvere, semplicemente perché “tu” siamo prima di tutto noi stessi. Noi siamo molto spesso i peggiori nemici di noi stessi, perciò David Foster Wallace dice che bisognerebbe «trattare noi stessi come tratteremmo un buon amico, un amico prezioso. O un nostro bambino che amiamo più della vita stessa». Uno dei passaggi più interessanti – perché più direttamente umani, personali, per ognuno – dell’intervento dello scrittore Luca Doninelli a cui quest’anno è stato assegnato il compito di svolgere il tema del Meeting: TU sei un bene per me.

doninelli-660x330

Non una trattazione filosofica o teologica, quanto un percorso che attraversa anche ragioni storiche e politiche in genere (l’incapacità dell’Europa e dell’Occidente in generale di far fronte con un giudizio lucido alle tragedie che la stanno attraversando: «Anche tra noi dobbiamo aiutarci a scoprire uno sguardo sull’uomo». L’Occidente è al collasso eppure il nostro sguardo è asfittico: «Ci chiediamo cosa ne sarà di noi, dei nostri progetti, del nostro shopping». C’è l’idea di creare un contesto perfetto scavalcando l’uomo: «L’uomo inteso come singola persona conta sempre meno», ma che cammina sull’esperienza personale, perché in fondo si può parlare solo di ciò di cui si ha esperienza.

Ed è attraverso fatti concreti della sua vita che Doninelli arriva a dire: “L’altro è un regalo che non ho scelto io, la realtà obbedisce a un progetto non fatto da me. Come il marciapiede che non obbedisce alla sedia a rotelle che devo spingere, devo accogliere io per primo il suo dislivello. Ma questa accoglienza dell’altro che ci mobilita controvoglia ci riempie invece di stupore quando qualcuno ci accoglie così, abbracciandoci come siamo. Tu sei un bene per me è la traduzione di un abbraccio”.

Tutto il tema del Meeting, svolto tra incontri, Mostre, esperienze e testimonianze suscita una reazione in noi che è utile non far cadere.

Il Circolo Tullio Colsalvatico di Tolentino propone a tutti, in primo luogo a chi non ha potuto partecipare, di riprendere alcuni momenti della settimana del Meeting disponibili tramite registrazioni video integrali, per farne un ulteriore momento di confronto e dialogo localmente.

Il primo appuntamento è per sabato 27, alle ore 21, presso la sede in Piazza Mauruzi 12, a Tolentino, con la proiezione su schermo gigante proprio dell’incontro con Luca Doninelli su “TU sei un bene per me”. Gli altri appuntamenti e temi saranno concordati con chi ha desiderio di intraprendere questo percorso insieme.

ingresso libero

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments