Chi meglio di una banda musicale, nata con l’intento di integrare attraverso la musica, può programmare un evento unico nel suo genere in favore di un comune gravemente terremotato come Caldarola? Ovviamente parliamo della famosissima Banda Rulli Frulli, fondata nel settembre del 2010 da un’idea di Federico Alberghini come progetto sperimentale all’interno della Scuola di Musica “C. e G. Andreoli”, da sempre attenta a tematiche sociali ed aggregative in provincia di Modena. Bambini dagli 8 anni fino a ragazzi di 25 con l’inserimento negli anni all’interno del progetto di 15 ragazzi diversamente abili.

Tutti riuniti in un eterogeneo collettivo musicale in cui si mescolano didattica e divertimento e dove ogni componente è coinvolto nella costruzione di qualcosa di unico insieme. La Banda Rulli Frulli infatti è prima di tutto ricerca sonora: gli strumenti utilizzati non sono strumenti convenzionali ma di oggetti di recupero riciclati e portati ad una seconda vita. Come un cestello di un asciugatrice trasformato in una grancassa; chitarre ricavate da grondaie di casa; pianoforti e xilofoni fatti di mattonelle.

Il gemellaggio con Caldarola è nato per caso quando un amministratore comunale, riacceso il televisore per la prima volta dopo molti mesi dal sisma dell’ottobre 2016 si è trovato ad ascoltare in onda su un canale nazionale l’intervista proprio a Federico nella quale raccontava come il sisma del maggio 2012 che ha colpito l’Emilia, avesse coinvolto direttamente anche la Banda Rulli Frulli. Da quell’intervista è nata l’idea di stringere una fratellanza tra le due realtà che in comune avevano più che il dramma del sisma il calore della solidarietà.

Il feeling è stato da subito molti forte e dopo alcune telefonate e qualche incontro organizzativo è stata fissata la data del 2 settembre prossimo per un grande concerto dal titolo “La forza della musica”, dove ad esibirsi saranno non solo i componenti della Banda Rulli Frulli ma anche i giovani coristi dei paesi locali, Caldarola, Belforte, Serrapetrona ecc. Denominati “I cori del cratere” diretti dal M° Maurizio Maffezzoli e lo storico corpo bandistico Città di Appignano.

Anche la data del 2 settembre non è una casualità perché ricade nell’anniversario delle celebrazioni di Beato Francesco, evento molto sentito a Caldarola in cui il Comitato organizzatore degli aventi legati al religioso allestisce diverse manifestazioni civili e religiose lunghe un’intera settimana.

Quella con i Rulli Frulli quindi sarà una giornata all’insegna dell’inclusione che prenderà il via già dal mattino con un convegno dedicato alla rinascita attraverso la musica, dove relatori saranno il Presidente della scuola di musica Roberto Pignatti, la dirigente scolastico Fabiola Scagnetti, una neuropsichiatra e dove gli onori di casa saranno affidati al Sindaco Luca Maria Giuseppetti con i saluti degli ospiti dell’Area di Nord Modena.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments