Si è svolta domenica scorsa, 30 luglio, al Circolo Ricreativo Culturale Beniamino Gigli di Castelnuovo, la cerimonia conclusiva della “6alle6 2017” (leggi qui l’articolo) con la consegna degli assegni del ricavato della manifestazione alla cooperativa “La Ragnatela” e alla cooperativa “Terra e vita”. Presenti chi per mesi, chi per giorni e chi magari soltanto per qualche ora si è adoperato per la realizzazione e la buona riuscita dell’evento, gli sponsor, il vicesindaco di Recanati Antonio Bravi, Elio Piccinini Presidente della Coop. La Ragnatela, Maria e Spartaco Carnevali in rappresentanza della Cooperativa Terra e Vita. Prima della consegna degli assegni stampati in formato gigante, sono stati raccontati dagli organizzatori alcuni retroscena, alcune scelte e qualche simpatico episodio che ha contraddistinto la seconda edizione della “6alle6”.

Numeri importanti che evidenziano una crescita sotto ogni punto di vista già alla seconda edizione. Si è infatti passati dal mille partecipanti del 2016 a 2.237 di quest’anno. Da 2.353,99 euro a 9.066,46 euro del ricavato della manifestazione devoluto in beneficenza, quadruplicato quasi rispetto all’anno precedente. 1.731 Euro è il ricavato dalla donazione aggiuntiva che era possibile fare al momento dell’iscrizione.

Circa 600 i partecipanti arrivati a Recanati dai paesi limitrofi, oltre 100 accessi alla Torre Civica in poco più di un’ora. 3 i vigili della Polizia Municipale presenti, 11 i volontari della Protezione Civile, 8 quelli dell’Associazione Nazionale carabinieri in congedo, 8 i medici di servizio lungo il percorso, 2 le ambulanze utilizzate. Oltre 70 erano le persone dell’organizzazione.

I “ragazzi della 6alle6” capitanati dai quattro “Paolo”, Bravi, Lorenzetti, Marconi e Prosperi e l’Amministrazione Comunale, stanno già pianificando l’evento 2018 cercando di trovare una giusta collocazione nel foltissimo calendario Eventi dell’estate Recanatese.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments