Anche nel 2017 sono stati oltre duecento i ragazzi e le ragazze dai 6 ai 13 anni che, domenica 30 luglio, si sono presentati ai nastri di partenza de “La Notte delle Saette”, gara di velocità sulla distanza di 50 metri organizzata dall’Avis di Porto Recanati con il patrocinio del Comune di Porto Recanati e in collaborazione con il Coni regionale, il Gruppo Podistico Amatori locale, il comitato regionale della Federazione Italiana di Atletica Leggera e il Centro Servizi per il Volontariato.

Se la maggior parte dei partecipanti era di Porto Recanati e dei Comuni limitrofi come Recanati, Potenza Picena, Osimo e Castelfidardo, hanno gareggiato a Largo Porto Giulio giovani atleti provenienti da Urbisaglia, Ancona, Roma, Vigevano e altre città del Nord e del Sud Italia.

Questi i risultati delle finali delle quattro categorie, dal sesto al primo classificato. Petalo maschi: Federico Maccaroni, Christian Coscia, Manuel Palazzo, Giulio Bozzanga, Giorgio Bianchini, Emanuele Gasparrini. Petalo femmine: Alessia Mancinelli, Chiara Leo, Marta Albertini, Charlotte Stroobants, Nicol Rossetti, Siria Cicerone. Margherite maschi: Davide Attaccalite, Mario Buffarini, Cristian Cicoria, Davide Biondi, Francesco Valentini, Tommaso Fratini. Margherite femmine: Aurora Farabollini, Giulia Catena, Aurora Attorre, Roberta Angeletti, Giorgia Carletti, Giulia Monti. Goccia maschi: Luca Baroni, Riccardo Rispoli, Filippo Stura, Tommaso Coppari, Eyad El Bazar, Alessandro Zanutel. Goccia femmine: Alessia Montecchiari, Maria Sanseverinati, Chiara Zingaretti, Serena Strappini, Clara Gigli, Anna Mengarelli. Avis maschi: Enea Giaché, Luca Orlandini, Tommaso Magagnini, Giacomo Ferrari, Tommaso Angeletti, Davide Orlando. Avis femmine: Camilla Badioli, Chiara Catena, Aurora Massera, Valentina Roveda, Elena Zingaretti, Ambra Compagnucci.

Presente alla cerimonia di premiazione il vicepresidente del Coni Marche Giovanni Torresi, che oltre a complimentarsi con gli organizzatori per l’ottima riuscita dell’evento, ha sottolineato l’importanza dello sport per una crescita sana dei più piccoli: «Promuovere l’attività sportiva agonistica è fondamentale; ai tanti genitori presenti qui stasera rivolgo l’invito a far fare sport ai figli, perché dedicarsi a questo e alla scuola permette loro di tenersi lontani dai problemi».

Giocherà nella prossima stagione in serie A1 di basket femminile, vestendo la maglia biancoverde della Techedge Broni, Giulia Moroni, porto recanatese doc, che ha consegnato le medaglie e la coppa ai finalisti della categoria Petalo. «Il Basket è fin da quando ero piccolissima una passione grande che ho deciso di provare a coltivare – ha affermato la cestista -, e anche se la strada è ancora lunga, sono felice che questa mia passione sia diventata il mio lavoro. Lo sport è voglia di mettersi alla prova, di competere e di condividere qualcosa con gli altri, ma soprattutto deve essere divertimento».

Proviene dal mondo della palla a spicchi anche l’allenatore porto recanatese Alberto Matassini, tra gli altri premiatori insieme alla pallavolista jesina Giorgia Quarchioni, la campionessa di ultramaratone filottranese Valeria Empoli, che recentemente a Policoro ha conquistato il titolo italiano delle 100 miglia; il vicepresidente provinciale del Coni Oreste Moretti, il sindaco di Porto Recanati Roberto Mozzicafreddo e il consigliere comunale con delega allo Sport e alle Politiche giovanili Emiliano Giorgetti.

«L’Avis è legata allo sport da moltissimi anni e a tutti i livelli, come dimostra questa manifestazione che si svolge ormai da vent’anni e che merita di andare avanti per i molteplici valori positivi che esprime – ha spiegato il presidente della sezione locale Alberto Giattini. Non ci stancheremo mai di ricordare – ha aggiunto – che il sangue è l’unico farmaco salvavita al mondo che non può essere riprodotto in laboratorio e che può essere disponibile solo grazie all’azione dei volontari». Gli organizzatori ricordano che chi deve ancora ritirare gli attestati di partecipazione può rivolgersi all’ufficio Iat in Corso Matteotti, aperto tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments