Oltre 50 ragazzi hanno conseguito il brevetto di Assistente Bagnanti della Federazione Italiana Nuoto, ottenuto e rilasciato dopo una serie di prove svolte nella piscina del Centro Nuoto Macerata. Sono stati abilitati al salvataggio dopo aver seguito il corso organizzato, come tutti gli anni, dalla Scuola Nuoto Federale di viale Don Bosco coordinato dall’allenatore di nuoto e Salvamento Franco Pallocchini coadiuvato da Ihtisham Amin, esperto volontario presso la Croce Verde.

L’esame finale, seguito dal coordinatore regionale del Salvamento F.I.N. Mauro Antonini, si è rivelato ancora una volta particolarmente impegnativo. Bisognava infatti superare una prova teorica e pratica sul primo soccorso (BLS) valutata dal medico Cristian Tranà, poi c’erano delle prove pratiche in acqua e un colloquio sulle norme e l’espletamento del servizio effettuati da ufficiali e sotto ufficiali della Capitaneria di Porto di Civitanova. La maggior parte dei giovani, maschi e femmine, che ha superato il corso è già operativa e sta garantendo la sicurezza dei bagnanti, sia lungo la costa che nelle diverse piscine della provincia.

Proprio in previsione di una partecipazione sempre più numerosa, la piscina di Macerata ha deciso di organizzare già da settembre un nuovo corso per bagnini di salvataggio così da guadagnare il brevetto entro la fine dell’anno. Si tratta naturalmente di una importante opportunità per acquisire competenze utili per uno sbocco lavorativo, ma non da meno il corso è un’occasione per godere appieno la balneazione mettendo in sicurezza se stessi o sapendo risolvere eventuali altrui situazioni di emergenza.

Mentre nella piscina comunale si tenevano questi corsi, i baby velocisti del Centro Nuoto Macerata impazzavano ad una manifestazione ormai classica del periodo estivo, lo “Sprinter Day” di Fano. Nel nord delle Marche l’imprendibile Emma Samoila ha guidato la pattuglia maceratese che ha fatto strage di medaglie, per lei oro nel 50 dorso e bronzo nei 50 stile libero.

Per gli Esordienti A si sono messi in evidenza Emanuelle Pandele trionfatore nei 100 dorso e Leonardo Mariotti bronzo nei 100 farfalla. Questi ultimi assieme ad Alessandro Pianesi e Raul Pop hanno vinto la staffetta 4×50 mista; bronzo invece per la 4×50 mista femminile composta da Eva Benaia, Rebecca Brizi, Giada Leboroni e Irene Simoncini. Allo “Sprinter Day” hanno partecipato infine anche i piccolini del settore Propaganda e Noemi Leboroni ha ottenuto un bell’argento nei 25 metri farfalla.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments