Consulenti del Lavoro e Treia, un connubio che prosegue da anni grazie anche alla “Summer School” del 1° e 2 settembre. Nel fine settimana, a dare il benvenuto ai Presidenti provinciali dell’Ordine, riuniti presso il Teatro comunale, il Presidente di Fondazione Studi, Rosario De Luca, che ha ribadito l’importanza di saper comunicare il proprio ruolo attraverso le tecniche di comunicazione più avanzate, per rendere i Consulenti del Lavoro sempre più fondamentali e strategici per le aziende.

Anche l’Enpacl si impegna a promuovere la figura del Consulente del Lavoro. Il Presidente dell’Ente di previdenza di Categoria, Alessandro Visparelli, intervenuto ai lavori, ha sottolineato come la Summer School rappresenti un’occasione importante per riflettere sulle nuove mete che i Dirigenti di Categoria dovranno raggiungere nei prossimi anni, facendo squadra e seguendo tutti la stessa direzione.

A salire sul palco di Treia a seguire è stata la Presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro, Marina Calderone: rivolgendosi ai Presidenti provinciali la Calderone ha spiegato perché la comunicazione istituzionale è il tema centrale di questa edizione a loro riservata. «Noi abbiamo la responsabilità di diffondere il valore della professione nei territori e per questo dobbiamo imparare ad utilizzare nuovi strumenti per comunicare meglio il nostro ruolo nelle province», ha dichiarato. La Presidente ha, infatti, ricordato le numerose riserve, opportunità e attività che il Legislatore ha assegnato alla Categoria e che devono essere valorizzate in favore degli iscritti.

Da sinistra, De Luca e Capponi al Teatro Comunale di Treia

Ad aprire i lavori il sindaco di Treia, Franco Capponi che, nel portare i saluti della città, ha tenuto a ringraziare la Calderone ed il direttore De Luca per aver “adottato” Treia e per la vicinanza dimostrata. «Il futuro del Centro Italia – ha detto il Primo cittadino -, appare ancora molto incerto dopo la crisi e soprattutto dopo le rovine procurate dal sisma. Il vostro interesse e la vostra amicizia, ci sostengono da anni ma ora si rafforzano poiché attraverso i Consulenti del Lavoro si potrà portare avanti un progetto comune: la rinascita di quest’area importantissima per il Paese e culla della Piccola impresa».

I Sindaci ed i consulenti del Lavoro condividono secondo Capponi due obiettivi: semplificare le regole dello Stato, asfissianti per i cittadini e le imprese (altrimenti i Sindaci ed i Consulenti del Lavoro dovrebbero avere elevatissime doti di chiaroveggenza); e perseguire con assoluta determinazione la competitività delle nostre imprese, coinvolgendo nel mondo del lavoro reale sempre più giovani formati, attraverso il lavoro nelle imprese esistenti, la creazione di start-up innovative e la nascita di nuove imprese: tutti i problemi della società possono essere affrontati se si recupera competitività e ci si avvicina alla piena occupazione della forza lavoro disponibile. «Grazie ancora – ha concluso il Sindaco – perché già avete portato un’aria nuova e positiva in città».

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments