In tutto il mondo è stato ricordato il ventesimo anniversario della morte di Santa Teresa di Calcutta. Anche le Marche e la provincia di Macerata ebbero il privilegio di ricevere la visita di Madre Teresa. In particolare San Severino Marche, dove la fondatrice della congregazione religiosa delle Missionarie dalla Carità giunse inaspettatamente il 18 maggio 1986.

Quel giorno Madre Teresa era in visita al Santuario della Madonna di Loreto. Nella città lauretana rimase tutta la mattinata e nel primo pomeriggio, ripartendo per Roma, decise di fare una sosta a San Severino Marche per visitare il convento francescano di San Salvatore in Colpersito, noto per aver ospitato nel 1212 San Francesco D’Assisi. L’imminente arrivo della suora premio Nobel (il riconoscimento le era stato conferito nel 1979) fu annunciato telefonicamente ai frati Minori Cappuccini del convento septempedano, ma in meno di un’ora la notizia si diffuse in tutta la città.

Quando verso metà pomeriggio l’auto con a bordo Madre Teresa arrivò a Colpersito, nell’immediata periferia cittadina, davanti alla chiesa del convento si erano già radunate più di cento persone. Accolta dal sindaco dell’epoca, Adriano Vissani e dalla comunità francescana di San Severino, Madre Teresa si raccolse in preghiera nella chiesa del convento e successivamente si intrattenne in modo semplice, ma anche molto affabile, con tutte tutte le numerose persone presenti.

La visita della futura Santa Teresa di Calcutta a Colpersito durò in tutto poco più di un’ora, destando grande entusiasmo nella comunità di San Severino.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments