Al via l’ufficialità per la candidatura della citta di Macerata a Capitale Italiana della Cultura 2020. Nella giornata dell’8 Settembre, la Giunta Regionale ha deliberato il sostegno alla città di Macerata, iniziativa che mira a sostenere l’autonoma capacità progettuale e attuativa delle città italiane nel campo della cultura, affinché venga recepito in maniera sempre più diffusa il valore della leva culturale per la coesione sociale, e lo sviluppo economico per il benessere individuale e collettivo.

«Tale sostegno – spiega il presidente della regione Marche Luca Ceriscioli – è stato espresso in considerazione della trazione storica, della vivacità e creatività innovativa in ambito culturale e non solo, che può consentire alla città di competere fino in fondo nella prestigiosa assegnazione del titolo, quale riconoscimento al prezioso patrimonio culturale esistente e alla diffusa attività che caratterizza l’intero territorio e la comunità delle Marche».

L’assessore Angelo Sciapichetti ha commentato «E’ un’ occasione importante per la città di Macerata e per tutto il territorio marchigiano  con questo atto oggi la Regione ha mosso un primo importante passo per appoggiare nel migliore dei modi le istituzioni e tutte le associazioni culturali che da tempo si muovono in questa direzione».

La Giunta Regionale si è impegnata a sostenere nel triennio 2018-2020 iniziative ed attività culturali anche con ricorso ad interventi strutturali, che abbiano la finalità di riqualificare e valorizzare l’offerta culturale della città. Inoltre a nomina ottenuta anche la presentazione di una apposita legge regionale volta a rafforzare il ruolo e le attività progettuali contenute nel dossier di candidatura.

Entro il 15 settembre 2017 il Comune di Macerata dovrà trasmettere al Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo il Dossier di candidatura.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments