Una colorata e gioiosa inaugurazione ha ufficializzato l’intitolazione alla memoria del giovane Nicolò Ceselli del parco giochi adiacente al campo polivalente di Caldarola, realizzato grazie alle generose donazioni di diverse associazioni pubbliche e private soprattutto dell’Emilia Romagna. Il sedicenne Nicolò, scomparso nel mese di giugno a causa di un incidente in moto, giocava con il numero 10 nella società calcistica di Caldarola ed era molto amato dai suoi compagni di squadra, così come da tutta la comunità che oggi si è affettuosamente stretta a fianco dei genitori Fabrizio e Maura, erano presenti anche i nonni e gli zii di Nicolò, durante la cerimonia di intitolazione.

Erano presenti diversi benefattori che hanno voluto partecipare personalmente a questo intenso momento in cui, oltre a ricordare la gioia e solarità di Nicolò, gli amministratori e i famigliari hanno incoraggiato i tanti giovani presenti a godere appieno di quanto la vita dona e ad inebriarsi di un sano divertimento.

Tra le Associazioni che hanno raccolto fondi era presente Massimiliano Vecchioni in rappresentanza di “Gente fuori dal comune” che, attraverso il portale MxNews.net, ha raccolto diverse donazioni provento della vendita di maglie e gadgets donate da motociclisti di motocross in favore di un’iniziativa destinata ad un paese terremotato, ai genitori di Nicolò anche la maglia numero uno del nove volte campione del mondo di motocross Tony Cairoli.

Prima della benedizione da parte di don Vincenzo e del taglio del nastro, il sindaco Luca Maria Giuseppetti e Fabrizio e Maura Ceselli hanno scoperto la targa apposta all’esterno del parco giochi con i nomi di tutti i benefattori. Subito dopo i bambini della neonata società calcistica “Giovanile Nicolò Ceselli Asd” hanno lasciato volare in aria decine di palloncini colorati.

Gli stessi dirigenti della “Giovanile” hanno consegnato una maglia alla famiglia di Nicolò con il numero 10, la scritta “sempre con noi” e una targa con il logo che vede la fusione tra un pallone e un casco da moto, le due grandi passioni del giovane Ceselli.
Gli amici più stretti di Nicolò nei giorni scorsi hanno inoltre realizzato un murales rappresentante un motociclista con le ali.

Un bellissimo momento di festa che ha insegnato qualcosa a tutti i presenti. Ai più grandi quanto l’amore verso il prossimo possa aiutare ad affrontare anche momenti di grande dolore, ai più piccoli che da esperienze così forti si può reagire con positività e disponibilità verso una comunità, con l’augurio che i nuovi giochi vengano usati con il rispetto che meritano, considerato il sacrificio che in molti hanno fatto per donarli alla collettività.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments