Prima seduta del consiglio comunale di Macerata per il neo segretario Paolo Cristiano, 53 anni originario di Napoli, in funzione da pochi giorni dopo la nomina d’ufficio da parte del prefetto.

La scelta del segretario generale del Comune di Macerata è stato anche il tema dell’interrogazione della consigliera Anna Menghi che ha chiesto al sindaco Romano Carancini chiarezza in merito al percorso scelto dall’amministrazione, dallo scorso febbraio ad oggi, dopo la partenza dell’ex segretario Giovanni Montaccini. La consigliera di Lega Nord e comitato Anna Menghi chiede se è previsto un bando pubblico ufficiale e perché si è arrivati all’intervento della Prefettura evidenziando come in sette anni l’amministrazione Carancini abbia cambiato quattro segretari. Precisamente Francesco Fontanazza, Antonella Petrocelli, Antonio Le Donne e appunto Montaccini.

Il sindaco Carancini oltre a salutare il neo segretario ha risposto che sono stati diversi gli elementi che hanno rallentato la scelta e che in settimana prenderà una decisione definitiva, valutando tra 32 candidati.

Alla ripresa dei lavori del consiglio comunale la minoranza decide di uscire dall’aula quindi per mancanza del numero legale la seduta viene sospesa. Si è dunque volutamente riproposto ciò che l’opposizione aveva minacciato prima della pausa estiva in occasione della proposta di conferimento della cittadinanza onoraria alla vice presidente dell’Argentina, Gabriela Michetti.

Nessuna discussione oggi pomeriggio per il Consiglio. Infatti, dopo il terzo appello andato a vuoto, il
presidente dell’assise cittadina Luciano Pantanetti, constata la mancanza del numero legale, ha
dichiarato deserta la seduta rinviando a domani, martedì 12 settembre, alle ore 16, i lavori del
Consiglio.
In discussione per la seduta rinviata a domani le 5 delibere relative al regolamento per la disciplina del trattamento dei dati personali acquisiti attraverso l’impianto di videosorveglianza e lettura targhe attivato in città, l’affidamento dell’attività di riscossione di alcune entrate patrimoniali all’Agenzia delle entrate, variazioni al bilancio 2017-2019, l’adesione del Comune di Loreto al Cosmari e rinuncia sottoscrizione aumento capitale
sociale – delega e infine la variante parziale all’area scolastica in via Giuliozzi.

Due invece gli ordini del giorno che verranno discussi e che riguardano il Tribunale di Macerata presentato dai consiglieri dell’Udc Tacconi e Foglia e l’attivazione di una circolare veloce e gratuita a completamento del nuovo sistema della mobilità urbana avanzato dalla consigliera Contigiani e da altri rappresentanti del Pd.

Infine il consesso cittadino prenderà in esame 5 mozioni in merito a provvedimenti per borgo san Giuliano (Pantana di Forza Italia), all’impegno ad attuare una fase di sperimentazione contabile interna del metodo denominato «fattore famiglia», (presentato dal consigliere Marchiori di Forza Italia anche ai microfoni di EmmeTv – guarda qui) e altri consiglieri, all’installazione di tre telecamere di sorveglianza nella zona della stazione (Mandrelli del Pd), al piano della sosta e ai titolari di contrassegno per disabili e all’Infopoint e piazza Mazzini (Menghi del Comitato Anna Menghi).

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments