Continua il tour regionale della mostra “Super natural, quando la realtà supera la fantasia!” organizzata dal Sistema Museale dell’Università di Camerino che porta a conoscenza – in particolare dei giovani -le straordinarie meraviglie del pianeta naturale con un parallelismo al mondo dei più celebri supereroi protagonisti dei fumetti. La mostra, allestita nell’Auditorium del Istituto Superiore “Leonardo da Vinci” a Civitanova Marche è stata inaugurata sabato 16 settembre con la presenza del nuovo Rettore di Camerino Claudio Pettinari e un’ampia delegazione dell’amministrazione comunale composta dal vice sindaco Fausto Troiani, dall’assessore alla cultura Maika Gabellieri e da quella all’istruzione Barbara Capponi.

Ad accogliere ospiti e visitatori nel moderno istituto superiore la dirigenza, i docenti e molti studenti che hanno preso parte anche in forma attiva all’allestimento della mostra entrando in contatto con gli exhibit interattivi che spiegano le straordinarie qualità di piante e animali. Il racconto sviluppato nella mostra parte dalle storie dei supereroi dei fumetti con Capitan America e il suo famoso scudo indistruttibile, così i visitatori sono condotti nel mondo delle strategia di difesa in natura; Flash introduce al mondo della velocità e dell’abilità nella corsa di molti animali e si misurerà con i primatisti animali; poi la Donna Invisibile in compagnia degli animali maestri del camuffamento.

Super natural è una mostra che consente al Sistema Museale dell’Università di Camerino di proseguire l’attività espositiva anche dopo i pesanti danni subiti dal sisma che ha lesionato gran parte del complesso S. Agostino dove erano ospitate le mostre permanenti e temporanee insieme ai molti laboratori didattici.

La mostra è stata resa possibile anche grazie alla solidarietà del Museo di Storia Naturale e Archeologia di Montebelluna (Treviso) che ha concesso in prestito l’esposizione poi arricchita e sviluppata dal Museo di Camerino e può contare sull’ospitalità di molti soggetti della regione Marche che offrono ospitalità. La visita alla mostra è adatta a tutte le età e consente anche di osservare e toccare dal vivo alcuni animali come il serpente Lallo o l’insetto stecco conoscendo le loro qualità e abilità che hanno ispirato la fantasia.

La mostra è patrocinata dal Comune di Civitanova Marche e resterà aperta fino al 7 ottobre dal lunedì al venerdì 8.30-12.30/15.30-18.30; sabato aperto fino alle ore 12.30. Le scuole potranno prenotare la visita al numero 0733/815931 o scrivendo alla mail polomuseale@unicam.it. L’ingresso alla mostra ha un biglietto simbolico e l’incasso sarà utilizzato per l’acquisto di un pullman e per la realizzazione di uno spazio di incontro nella città di Camerino. Tutto ciò per consentire il prosieguo delle attività didattiche e per la realizzazione di eventi su misura, mantenendo alta l’attenzione sulle conseguenze del sisma.

L’auditorium che ospita la mostra è stato il palcoscenico di presentazione sia della mostra che di un nuovo avvio di collaborazione tra Unicam e città di Civitanova Marche più volte sottolineato sia dal Rettore, sia dagli esponenti della neo eletta amministrazione comunale come forma di sviluppo di nuove opportunità per l’Ateneo, per il territorio di Civitanova Marche insieme alle molte attività produttive che necessitano di competenze da sviluppare in sinergia con l’Università anche per creare nuove opportunità occupazionali.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments