Micam 2017: oltre 80 marchi maceratesi a Milano

«L’atteggiamento che ci caratterizza è comunque positivo – ha affermato Salina Ferretti, presidente degli imprenditori calzaturieri di Confindustria Macerata e vicepresidente di Assocalzaturifici - e le aziende del nostro territorio guardano avanti rimettendosi laddove serve anche in discussione»

Oltre 80 marchi calzaturieri maceratesi saranno presenti da domenica a Milano al Micam2017 (la più importante fiera internazionale della Calzatura) e con loro anche i pellettieri della nostra provincia che parteciperanno al Mipel. Le nostre aziende sono come sempre pronte con nuovi campionari e modelli dal design innovativo, espressione di una ricerca particolarmente attenta alle esigenze del mercato.

«Il momento è delicato, sottolinea Salina Ferretti – Presidente degli imprenditori calzaturieri di Confindustria Macerata e vicepresidente di Assocalzaturifici – da diversi anni il nostro territorio accusa una situazione critica dal punto di vista economico. Alla stagnazione del mercato interno ed alle ripercussioni dovute ai cambiamenti a livello globale, si sono aggiunte a livello regionale, la riduzione dell’export verso la Russia, le problematiche causate dal dissesto della più importante banca di riferimento del territorio e da ultimo, ma non come importanza, anche gli eventi sismici. La nostra è una economia fortemente orientata all’export, nei settori moda oltre l’80% della produzione varca i confini nazionali e questo implica per il nostro territorio un confronto costante con realtà internazionali spesso avvantaggiate da costi più bassi, nonché da protezioni doganali e legate a logiche d’impresa molto diverse dalle nostre.

L’atteggiamento che ci caratterizza è comunque positivo – continua Salina Ferretti – e le aziende del nostro territorio guardano avanti rimettendosi laddove serve anche in discussione. L’obiettivo del distretto è di tornare a crescere promuovendo i nostri marchi ma anche tutta le filiera produttiva. È importante a questo fine rafforzare le nostre aziende ricorrendo in modo sistematico alla Formazione, alla Ricerca, allo Studio ed all’Innovazione.
Come Confindustria Macerata stiamo promuovendo presso le aziende la cultura di Industria 4.0, con la possibilità di accesso a finanziamenti ad hoc, inoltre sosteniamo le attività di formazione tecnico specialistica per lavoratori del comparto calzaturiero e per i giovani non occupati. Ne approfitto per ricordare che il 26 settembre scadranno le domande di iscrizione al corso di 400 ore per “Stilista calzature” organizzato da Confindustria Macerata (www.confindustriamacerata.it) destinato a giovani disoccupati. È una importante opportunità per chi vuole investire nel proprio futuro per il benessere di tutto il territorio».

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments