Marche. Vaccini: più dell’86% dei bambini risulta in regola

Per presentare la documentazione c'è tempo fino al 31 ottobre

In questi giorni, i bambini e i ragazzi di tutta la Regione Marche stanno tornando sui banchi di scuola. La novità di quest’anno è l’obbligo di vaccinazione per le fasce d’età che vanno dai 0-6 anni e 7-16 anni.

I dati per la Regione Marche sono positivi rispetto a quelli forniti dalle altre regioni: la fascia più giovane, infatti, vanta un buon 86,7% in regola secondo la legge Lorenzin.
Su quasi 75.000 bimbi, circa 64.600 risultano vaccinati. A tutte le famiglie dei bimbi che non risultano in regola sono state spedite delle lettere raccomandate che invitano a provvedere quanto prima alla vaccinazione.

Anche per le famiglie di tutti quei bambini e ragazzi frequentanti la scuola primaria e secondaria (7-16 anni) che non risultano ancora in regola, sono partite delle lettere raccomandate che invitano a mettersi in regola e provvedere comunque alla presentazione di tutta la documentazione entro il 31 ottobre alla scuola.

L’Asur, ente che sta monitorando la situazione, comunica che per circa 1800 bambini sono state fissate prenotazioni per le prossime settimane e mesi. Per fronteggiare questa situazione nel migliore dei modi, sono stati allungati gli orari di apertura degli ambulatori vaccinali ed è in corso il reclutamento di altri 12 medici vaccinatori e 26 tra infermieri e assistenti sanitari in tutte le province marchigiane.

A breve avverrà un nuovo incontro tra Regione, Asur e Ufficio scolastico regionale per definire le modalità con le quali, entro il 10 marzo 2018, le scuole dovranno ricevere la documentazione definitiva prevista dalla norma.
Tutte le informazioni potranno comunque essere scaricate dai siti www.regione.marche.it e www.asur.marche.it .

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments